Acquista i biglietti
Acquista biglietti per Napoli Città Libro 2018
Home PROGRAMMA | Napoli Città Libro

PROGRAMMA | Napoli Città Libro

Il romanzo dell’autostrada. Incontro con Francesco Pinto, autore di La strada dritta, (Mondadori)

Sala Biblioteca 1

24 maggio 2018
16.00

Il 19 maggio 1956, il giorno in cui su uno sterrato di poche centinaia di metri viene dato inizio ai lavori, non c’è nulla: non un progetto definitivo, non le tecnologie, non le competenze professionali, non i soldi necessari. Il 4 ottobre 1964 – appena otto anni dopo e in anticipo sui tempi previsti – una striscia di asfalto lunga 755 chilometri collega Milano con Napoli, il Nord con il Sud: è l’Autostrada del Sole.

Dalla tavoletta cerata all'e-book: pratiche di lettura dalla Roma antica ad oggi. Incontro con Marco Cursi

Sala Biblioteca 2

24 maggio 2018
16.00

Evento a cura dell’Università di Napoli Federico II, condotto dal docente di Paleografia presso lo stesso Ateneo. Al termine consegna del Premio Napoli Città Libro al rettore della Federico II Gaetano Manfredi.

Maria Gargotta, I fantasmi sono innocenti, Rogiosi Editore

Sala Refettorio

24 maggio 2018
16.00

Conducono Letizia Alfonso, Margherita Vicario. Napoli, anni ’90. Secondo un’antica leggenda, Castel Capuano ospita tra le sue mura lo spirito della seducente e inquieta Giuditta Guastamacchia, impiccata proprio nell’ex carcere della Vicaria nel 1800 per aver orchestrato l’omicidio del marito. Il suo fantasma appare a Sante, magistrato ossessionato dall’uccisione del padre.

Leandro del Gaudio, Ti chiamo tra un minuto, Rogiosi Editore

Sala Chiostro Open

24 maggio 2018
16.00

Intervengono Giovanni Corona e Rossana Russo. Ossessionato dal ricordo di una ex, consapevole di essere diventato una pedina nelle mani di alcuni informatori, disilluso dal lavoro ma desideroso di raggiungere il maggiore livello di visibilità possibile, Adriano, cronista di giudiziaria a Napoli, parla e pensa in prima persona, racconta il flusso di cose che gli accadono o che semplicemente si affacciano nella sua mente.

Inaugurazione di Napoli Città Libro

Sala del Capitolo

24 maggio 2018
17.00

Cerimonia del taglio del nastro.

La cultura salverà il Mezzogiorno? Un paese diviso investe sulle nuove generazioni

Sala del Capitolo

24 maggio 2018
17.00

I giornalisti internazionali Néstor Pongutá PuertoAntonio Olivié e Viktoria Somogyi intervisteranno il Sindaco di Matera (capitale europea della cultura 2019) Raffaello Giulio De Ruggieri, l’Assessore alla cultura del Comune di Palermo (capitale italiana della cultura 2018) Andrea Cusumano, e il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. A moderare il dibattito Massimo Milone, responsabile Rai Vaticano. Saluti iniziali di Claudio Silvestri, segretario del Sindacato unitario giornalisti della Campania.

Renato Miano, La linea 1 della Metropolitana di Napoli tra cultura e servizio,(Giordano)

Sala Biblioteca 1

24 maggio 2018
17.00

Il lavoro dell’Ing. Renato Miano è una testimonianza di come a Napoli un disegno “virtuale” diventi una vera sfida alla mobilità privata. Sono note sintetiche che descrivono quanto è stato prodotto nel corso degli anni, per dare alla città metropolitana di Napoli un “volto nuovo” per la mobilità, attraverso opere quali il collegamento con la Stazione AV Napoli-Afragola e il collegamento sotterraneo tra i due Musei.

Gli occhiali del giurista e le lenti della letteratura: il pensiero di Massimo Nobili. Evento a cura della Fondazione Premio Napoli.

Sala Biblioteca 2

24 maggio 2018
17.00

In ricordo del giurista, autore di Immoralità necessaria, (Il Mulino). Introduce Domenico Ciruzzi. Interverranno Ennio Amodio, Bruno Cavallone, Alfredo Guardiano, Gianni Melillo, Sergio Moccia. Conclude Vincenzo Siniscalchi.

Mario Zamma, Malincomico, (Bertoni)

Sala Refettorio

24 maggio 2018
17.00

Mario Zamma, attore, comico del mitico “Bagaglino”, è alla sua prima opera poetica. Una raccolta che ripercorre il filo dell’eterno rapporto che c’è tra comicità e malinconia. Conduce Jean Luc Umberto Bertoni.

Niccolò Jomelli, Le stagioni, (Fondazione Pietà de Turchini)

Sala del Chiostro Open

24 maggio 2018
17.00

Questo studio monografico promosso dalla Fondazione Pietà de’ Turchini, dalla Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e dal Comune di Aversa, con la direzione scientifica dei docenti Francesco Cotticelli e Paologiovanni Maione, ha sancito la splendida conclusione delle celebrazioni per il trecentesimo anniversario della nascita dell’illustre musicista aversano. Il risultato è stato davvero sorprendente e i contributi raccolti in questo volume ne sono una testimonianza. Conducono Paolo Maione, Mariafederica Castaldo.

Memorabile/Inevitabile: il Sessantotto mezzo secolo dopo.

Sala del Capitolo

24 maggio 2018
18.00

Conversazione tra Marco Boato, autore di Il lungo ’68 in Italia e nel mondo (La Scuola), ed Enrico Deaglio, autore di Patria 1967-1977 (Feltrinelli). Conduce Dario Del Porto. Una stagione fondamentale nella storia della società e del costume e due autori che ne sono stati protagonisti. Boato ricostruisce non solo cosa fu il ’68 in Italia e nel mondo, ma da cosa nacque, come si caratterizzò il movimento in quell’anno “epocale” e anche che cosa ne resta. Il ’68 in Italia in realtà nasce prima e finisce dopo: da qui il titolo del libro. Un’analisi critica, senza mitologie né demonizzazioni postume, rivolta sia alle generazioni più “anziane”, sia soprattutto alle nuove. Deaglio offre il “prequel” del fortunato Patria 1978-2008. Nel ’67, l’economia italiana è in pieno boom, ma ecco i primi segni di profondi sconvolgimenti: l’inizio degli anni di piombo. Morandi canta C’era un ragazzo che come me, De André Via del Campo e la Zanicchi vince con Claudio Villa a Sanremo, dove Tenco si suicida. Di anno in anno, da Valle Giulia all’autunno caldo a piazza Fontana al movimento del ’77, un arazzo di storie notissime e dimenticate, retroscena emersi solo decenni dopo e misteri ancora irrisolti.

Kairos per Napoli. Incontro con Y. Carbonaro, B. Sacco, N. Gioffredo, autori di Il cibo racconta Napoli, Artemisia e gli occhi del diavolo, Gli angeli del Rione Sanità, (Kairos)

Sala Biblioteca 1

24 maggio 2018
18.00

Con gli autori: Maurizio Vitiello, Giovanni Musella, Nino Daniele. Il filo conduttore dell’evento è il rapporto con la storia della città di Napoli da tre punti di vista: l’alimentazione (Il cibo racconta Napoli), l’arte (Artemisia e gli occhi del Diavolo), gli eventi (Gli angeli del Rione Sanità e le 4 Giornate).

Paolo Albano, Paola Perini, Effetto domino - pubblico si può, (Lupetti)

Sala Biblioteca 2

24 maggio 2018
18.00

Con gli autori: Ernesto Belisario, Bruno Carapella, Gaetano Savatteri. Un nuovo libro su come dovrebbe funzionare la pubblica amministrazione. Ancora leggi da meditare e, chissà quando, da applicare? Questo è diverso. Si può sfogliare come si fa con un manuale quando cerchiamo quel che ci interessa per trovare, però, il racconto di un cambiamento avvenuto e del percorso difficile compiuto, un passo dietro l’altro, da un’azienda pubblica che ha deciso dieci anni fa che “Pubblico si può”.

Presentazione della collana Giallo Valentino con Giuseppe Esposito, (Stamperia del Valentino)

Sala Refettorio

24 maggio 2018
18.00

Paola Somma, Sotto il Vesuvio. Diario di una donna commissario, (Graus)

Sala del Chiostro Open

24 maggio 2018
18.00

L’evento commenterà l’antologia di action movie raccolta nel libro, e i racconti di una donna tenace e determinata che non ha mai rinunciato all’umanità con tutti i suoi aspetti, dolore incluso.

Evento spettacolo: Gigi e Ross

Sala Biblioteca 1

24 maggio 2018
19.00

Il duo si esibirà nel meglio del proprio repertorio, arricchita con qualche battuta sui lettori forti.

Nicola Graziano, Matricola Zero Zero Uno, (Giapeto)

Sala Biblioteca 2

24 maggio 2018
19.00

Intervengono Nicola Baldieri, Eduardo Savarese, Carmine Monaco d’Ambrosìa, Alessandro Spampinato, Loredana Troise, Massimo di Lauro. Il 27 ottobre 2014 il magistrato Nicola Graziano entra per tre giorni nell’OPG di Aversa, camuffato da recluso, con numero di matricola 001, mentre il fotoreporter Nicola Baldieri simula il ruolo di giornalista. Poco dopo, in forza di una legge, queste strutture sarebbero state sostituite dalle R.E.M.S. e non ci sarebbe potuto entrare più nessuno. Dal 27 ottobre, per tre giorni, Nicola Graziano è come gli altri, un uomo che le difficoltà della vita e della mente hanno condotto là dentro. Non ha borsa con sé, tutto ciò che possiede per le prossime 72 ore sono delle lenzuola, un bicchiere in plastica e una boccetta di sapone. Tutto il resto se lo dovrà guadagnare guardando e parlando.

Ritornanti. Reading con Enzo Moscato. Adattamento filmico dalla piéce teatrale Spiritilli, (Cronopio)

Sala del Chiostro Open

24 maggio 2018
19.00

Enzo Moscato leggerà alcuni passi dal suo libro. Adattamento filmico dalla pièce teatrale Spiritilli. Come già si evince dal titolo, il volume contiene la sceneggiatura completa dell’adattamento cinematografico della storica pièce dell’attore, drammaturgo, regista.

L’uomo che fa nascere personaggi. Conversazione con Maurizio de Giovanni a cura di Enzo d’Errico

Sala del Capitolo

24 maggio 2018
19.30

Dal commissario Ricciardi ai Bastardi di Pizzofalcone, dai Guardiani alla nuovissima eroina Sara, Maurizio de Giovanni ha saputo sfornare una prodigiosa sequenza di storie e di personaggi che tutti hanno incontrato il favore di un pubblico sempre più vasto. Ma come ci è riuscito? In che modo sono nate le sue trame, e in che modo hanno preso forma così numerose figure, ciascuna caratterizzata da una diversa psicologia? In che misura de Giovanni ha dominato la sua materia e in che misura, invece, ne è stato in qualche modo abitato? Indaghiamo i segreti dell’officina di uno scrittore che nel giro di un decennio o poco più è riuscito a creare un universo narrativo vastissimo e molto variamente articolato, riuscendo a imporsi come uno dei più amati e seguiti d’Italia.

Back Home / Gustaw Herling

Thomas Dane Gallery, via Crispi

24 maggio 2018
21.30
Evento su prenotazione

Incontro in occasione della nuova edizione di Un mondo a parte di Gustaw Herling (Mondadori). Partecipano il curatore Francesco Cataluccio, Marta Herling e Titti Marrone. Letture di Andrea Renzi. Tra i ghiacci della Siberia, i prigionieri lavorano senza sosta nei boschi a temperature polari: nello stomaco brodo di cavoli e pochi grammi di pane. Sola via d’uscita le automutilazioni che aprono le porte dell’ospedale; unico paradiso, qualche giorno di riposo e una coperta. Con una scrittura di straziante impersonalità che mette il lettore davanti ai nudi fatti, Gustaw Herling – intellettuale cosmopolita (e napoletano d’adozione) che ha vissuto sulla propria pelle lo scandalo del Male nella storia del Secolo breve – racconta il gulag in questo indimenticabile libro-testimonianza che è quasi un Bildungsroman. Pubblicato a Londra nel 1951, in Italia nel 1958 e solo negli anni Ottanta in Polonia, Un mondo a parte – come ha scritto Ignazio Silone – “malgrado tutti gli orrori che descrive, è un libro di pietà e di speranza”. Su prenotazione alla email direzione@napolicittalibro.it

Editori napoletani tra passato e presente. Mostra bibliografica e documentaria a cura della Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III Napoli.

dal 24 al 27 maggio 2018

Il percorso espositivo tratteggia l’attività dell’editoria partenopea dopo l’unificazione italiana. Il materiale selezionato dalle raccolte della Biblioteca nazionale racconta di strutture aziendali per lo più a carattere familiare, di relazioni con il mondo accademico e con gli ambienti culturali cittadini e rappresenta una testimonianza significativa della storia della cultura meridionale a cavallo tra Otto e Novecento. L’importanza dell’innovazione tecnologica è sempre presente nelle scelte aziendali della tipografia fondata alla metà del secolo XIX da Francesco Giannini, a cui si rivolgevano autori come Alexandre Dumas, Francesco De Sanctis, Bartolomeo Capasso, Benedetto Croce, la Società Napoletna di Storia Patria e l’Università degli Studi.

Laboratori didattici a cura di Associazione articolo 9

Chiostro Lab

24 maggio 2018
dalle 16.00 fino alla durata del Salone

Per prenotazioni inviare mail a marketing@napolicittalibro.it

Per poter accedere all’opzione laboratorio, è possibile acquistare sul posto il biglietto dedicato.
E’ necessario verificare la disponibilità di posti prima di procedere all’acquisto. Le comunicazioni riguardo ai laboratori sono gestite tramite la mail indicata.

16:00 – 17:00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
17:00 – 18:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
18:00 – 19:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
19:00 – 20:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).

Catello Maresca, Leandro del Gaudio, Senso di marcia, (Giapeto)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
10.00

Se il libro e docu-film “Senso di marcia” hanno voluto minare alle fondamenta la falsa convinzione che mafia e criminalità siano fenomeni lontani, astratti, che coinvolgono concretamente solo chi vi gravita attorno, attraverso la rappresentazione di persone normali che combattono contro altre persone normali, rendendo nella maniera più semplice possibile (e forse per questo più potente) il concetto secondo il quale facciamo parte della stessa società, e abbiamo la possibilità di scegliere da che parte stare, il progetto “Il mio senso di marcia” ha voluto dare a migliaia di studenti di Napoli e provincia la possibilità di riflettere e raccontare quale sia per loro il senso di marcia da imprimere alla propria vita. Conduce Rosario Bianco.

Francesca Chiusaroli - Johanna Monti - Federico Sangati, Pinocchio in Emojitaliano, (Apice)

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
10.00

“Pinocchio in Emojitaliano” è un progetto di Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica generale e applicata all’Università di Macerata, Johanna Monti, docente di Traduttologia e Traduzione Specialistica, e Federico Sangati dell’università degli studi “L’Orientale” di Napoli. Si tratta di un esperimento di elaborazione di un codice artificiale, comprensivo di lessico e grammatica, che vuole esplorare le potenzialità comunicative del repertorio dei celebri pittogrammi della comunicazione digitale. Frutto di una traduzione collettiva su Twitter, e di un dizionario digitale realizzato su Telegram, questo testo fa incontrare la creatività e l’informatica dando vita a un linguaggio scritto condiviso, idealmente leggibile in tutte le lingue del mondo. La sfida della comunicazione universale, per la prima volta, parte dall’italiano con “Pinocchio in Emojitaliano”. Emojitaliano è stato usato anche per la traduzione della Costituzione italiana. Un altro esperimento attualmente in corso su Twitter è la traduzione del manifesto della Comunicazione non ostile.

Evento del Liceo Giordano Bruno di Arzano a cura di Maria Luisa Buono

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
10.00

Oscom Lab Federico II

Sala Refettorio

25 maggio 2018
10.00

Presentazione di filmati realizzati sulla base di ricerche su testi relativi all’arte sacra: Chiese, Arte e Simboli, monumenti di ogni tipo, Storie, Favole e Processioni. Un’occasione per interrogare lo spirito dei luoghi guardando con attenzione e metodo. L’arte è sempre sacra perché esprime l’unità organica del senso nascosto che attira l’attenzione: l’artista intende e figura, il pubblico intende a proprio modo.

Donatella Schisa, Il posto giusto, (L’Erudita) e Enza Alfano, A Napoli con Maurizio de Giovanni, (Perrone)

Chiostro Open

25 maggio 2018
10.00

L’idea parte dal tema del Salone di quest’anno Back home. Nella prima parte dell’evento si parla di un romanzo in cui uno dei temi dominanti è il ritorno e Napoli fa da sfondo, come luogo di partenza, transito e appunto ritorno; nella seconda parte Napoli è il posto giusto, il luogo sospeso tra realtà e immaginazione in cui de Giovanni articola le vicende del commissario Ricciardi. Accompagnamento musicale a cura di Luca Signorini, primo violoncello del San Carlo. Conducono Stefano Causa e Gino Giaculli.

Raccontare le migrazioni, premiazione dei racconti vincitori del concorso di scrittura creativa in inglese dell’Università Suor Orsola Benincasa

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
11.00

Partecipano le coordinatrici del Progetto CW (Creative writing) Bruna Di Sabato (Università Suor Orsola Benincasa), Linda Barone e Flora de Giovanni (Università di Salerno), e la giuria: Francesco Durante, Brownwen Hughes, Paola Villani e dieci studenti del corso di laurea in Lingue dell’Università di Salerno. Gli studenti di Suor Orsola hanno elaborato una storia originale ciascuno sull’esperienza del migrare, sia verso l’Italia, sia dall’Italia, sia nel passato, sia nel presente. Un laboratorio singolare e importante al quale hanno preso parte una cinquantina di studenti di Napoli Suor Orsola e oltre 150 studenti di Salerno. Al termine consegna del Premio Napoli Città Libro al Magnifico Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa Lucio d’Alessandro.

Filomena Carrella, People, (Edizioni Melagrana)

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
11.00

Conduce Ermanno Corsi, Intervento di Emilio Massa.

Enzo Coccia, Pizza Fritta, (Tommasi)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
11.00

Se avete una passione per l’autenticità della tradizione e pensate che non esista nulla di più irresistibile di una buona pizza napoletana, non potete perdervi questo libro sulla sua variante fritta.

Istituto Ariosto. Presentazione di una antologia illustrata e caratterizzata da racconti e poesie in linea con il tema del Salone, dal titolo Raccontami una storia di libri, di parole

Sala Refettorio

25 maggio 2018
11.00

Presentazione di una antologia illustrata caratterizzata da racconti e poesie in linea con il tema del Salone, dal titolo “Raccontami una storia di libri, di parole”.

Franco Russo, La genovese per la cipolla di Vatolla, (Edizioni dell'Ippogrifo)

Chiostro Open

25 maggio 2018
11.00

In Cilento, a Vatolla, è sopravvissuta, in silenzio, per secoli una cipolla particolare: rosa tenue all’esterno con un cuore bianco dai tenui riflessi rosa, dolcissima e profumatissima. Furono i monaci basiliani che dall’Asia Minore la trapiantarono in terra cilentana e furono gli stessi che insegnarono a tutte le popolazioni del Sud la coltivazione degli ortaggi. Conduce Maura Ciociano

Per far esistere il mondo. Incontro con Filippo La Porta, autore di Il bene e gli altri. Dante e un’etica per il nuovo millennio (Bompiani)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
12.00

Come educare oggi un giovane immerso in una cultura che ignora l’umanesimo e i tradizionali veicoli del sapere? Come riformulare i dilemmi dell’etica dopo che gli dei hanno abbandonato i nostri cieli? L’“inattuale” Dante può darci indicazioni preziose attraverso l’ausilio involontario di Simone Weil. La filosofa francese ha scritto: “È bene ciò che dà maggiore realtà agli esseri e alle cose, male ciò che gliela toglie”. Alla luce di questa intuizione, La Porta individua l’idea morale all’origine della Commedia, dove i sette peccati capitali tolgono tutti realtà al prossimo. Così Dante può aiutarci a ridefinire un’etica che non consiste in imperativi categorici, ma ci permette di far esistere il mondo, nella sua inviolabile, corposa, mutevole alterità. E che ci chiede di “ascoltare” gli altri proprio al fine di farli esistere, e di far esistere così anche noi. Conduce Andrea Mazzucchi.

Gabriella Liberati, Le scienziate e la divulgazione scientifica, (Guida). Intervengono Massimiliano Maia, Viviano Maia, Giuseppina Giuliano, Giovanna Campora.

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
12.00

Il Comitato Unico di Garanzia del CNR ha inteso affrontare con questa pubblicazione sulle donne scienziate a Napoli tra il 1870 e il 1945 la dimensione femminile, dedicando una particolare attenzione alla memoria collettiva e al doveroso compito di trasmissione e di testimonianza alle giovani generazioni di ricercatrici e ricercatori.

Giordano Bruno Guerri, Lorenzo Capellini, D'Annunzio e il piacere della moda, (Rubbettino)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
12.00

Intervengono Lorenzo Capellini, Silvio Perrella e Florindo Rubbettino. Contributo video di Giordano Bruno Guerri. «Tutte le donne di d’Annunzio – amate o meno – dovevano indossare le mise scelte da lui, dovevano essere raffinate come le dame che ritraeva nelle cronache mondane romane. Le donne, però, erano liberate dal tormento dei busti, delle stecche di balena, delle stringhe, degli stivaletti severi. Esibivano finalmente le gambe, indossando abiti corti e ondeggianti, mentre sulla spiaggia comparivano i primi costumi a mezza coscia…

Istituto Degni. Presentazione del romanzo fantasy Il ritorno di Alice nel paese del Corallo realizzato nel Laboratorio di Lettura e Scrittura creativa della scuola a cura di un gruppo di alunni dell’indirizzo Liceo Scienze Umane (classe 3F) e del Liceo Artistico guidati dalla docente Carolina Flauto.

Sala Refettorio

25 maggio 2018
12.00

Finalizzato alla partecipazione a Napoli Città Libro, Il romanzo farà parte del dossier documentale per la candidatura della Lavorazione del Corallo e del Cammeo di Torre del Greco a Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Papa Francesco e la misericordia. Incontro con Giorgio Agnisola, Andrea Dall’Asta, autori di La misericordia nell’arte, (Il Pozzo di Giacobbe)

Chiostro Open

25 maggio 2018
12.00

Intervengono Pino Di Luccio, Giuliana Albano. Nel 2015 è stato indetto da Papa Francesco l’anno della misericordia. Questo tema, che traduce e interpreta la benevolenza, l’amore, la benignità, la grazia e la clemenza, secondo il termine ebraico hesed, è centrale nell’esperienza cristiana.

Il Signor Distruggere, Le pancine d’amore (Rizzoli)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
13.00

Con la cattiveria e l’umorismo nero che l’ha reso un fenomeno del web, Vincenzo Maisto, alias il Signor Distruggere, ci guida in una tragicomica esplorazione dell’estremismo materno da social network, in un viaggio sul fondo del barile nel quale i contorni tra realtà e immaginazione sfumano fino a farsi indecifrabili.

Luciana Libero, Dopo Eduardo, (Apeiron)

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
13.00

Intervengono Manlio Santanelli, Stefano de Stefano, Giuseppina Scognamiglio, Francesco Somma. Dopo Eduardo di Luciana Libero aprì la strada alla nuova drammaturgia napoletana di Santanelli, Ruccello, Moscato. Trenta anni dopo, altri straordinari drammi si aggiungono con le parole di Silvestri, Calvino, Andrei, Gelardi, Iodice e con essi riemergono, con rinnovato vigore, le lucide passioni e la spietata crudezza del teatro napoletano.

Gianni Molinari, #Italia2018. 60 storie per capire la Terza Repubblica, (Guida)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
13.00

Intervengono Alessandro Barbano, Luca Meldolesi e Vincenzo Marino. Come siamo arrivati al risultato elettorale di poche settimane fa? Quale Italia esiste che i giornali e le televisioni ancora non hanno raccontato per bene? Con queste sessanta microstorie di successi e insuccessi, con protagonista per lo più gente comune, l’autore prova a fare un ritratto semplice ma evidentemente efficace del nostro Paese.

Gian Micalessin, Fratelli traditi. La tragedia dei cristiani perseguitati dall’Isis, (Cairo)

Chiostro Open

25 maggio 2018
13.00

Dal 2011 a oggi l’Europa e l’Occidente hanno assistito inerti e indifferenti al dramma dei cristiani di Siria, perseguitati dall’Isis e dalle altre formazioni jihadiste. Il tradimento inizia con la miope illusione della Primavera Araba, descritta e raccontata come un insieme di rivolte democratiche e liberali. Conduce Vittorio del Tufo.

Francesco Filia, Parole per la resa, (Carta Canta). Con l’autore, Daniele Ventre

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
14.00

Giuseppina De Cristofaro, Caterina Arcidiacono, Lo stato Islamico, (Edizioni Melagrana)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
14.00

Intervengono Titti Marrone e Fortuna Procentese.

Oltrefrontiera, capire il tempo, capire il mondo. Presentazione della collana omonima a cura di Paolo Wulzer, (Textus)

Sala Refettorio

25 maggio 2018
14.00

Intervengono Paolo Wulzer, Fabio Amato, Luisa Pezone. Oltrefrontiera porta a Napoli i primi tre volumi pubblicati in collana, uno sguardo sul mondo che spazia dalla visione storica di lungo periodo all’attualità attraverso temi e paesi al centro delle principali questioni oggi aperte sullo scenario globale, utilizzando un approccio interdisciplinare e coniugando diversi saperi. Il direttore della collana, Paolo Wulzer, docente dell’università Orientale, presenta i lavori su America e Turchia.

Il merito di Napoli. Presentazione della collana a cura di Gianpasquale Greco, (Rogiosi)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
15.00

Intervengono Alessandra Trifari, Luigi Casaretta, Marina Diano, Stefano Cortese. La collana coniuga le più originali occasioni di ricerca di ambito napoletano con la divulgazione appassionata e coinvolgente. I contributi sono stati scelti dalle tesi di laurea magistrali nell’ambito di tutta quella produzione umanistica che abbia per protagonista Napoli e il suo territorio.

Lo Stato contro la mafia: Claudio Martelli e Vincenzo Scotti raccontano

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
15.00

Presentazione dei libri di Vincenzo Scotti, Pax mafiosa o guerra?, (Eurilink University Press) e di Claudio Martelli, Ricordati di vivere, (Bompiani). Nessun patto con la mafia. Furono Martelli e Scotti, responsabili, negli anni 91-92, dei dicasteri Giustizia e Interni, a gettare le basi legislative per la lotta – a 360 gradi – contro la mafia. Strenui difensori della linea dura, che perseguirono con interventi come l’art. 41-bis, l’interpretazione autentica nel calcolo della decorrenza dei termini di prescrizione o lo scioglimento dei Consigli Comunali per infiltrazione mafiosa, sono stati definiti dai pm palermitani “l’immagine del cambiamento dell’azione politica”. Conducono Fausto Cardella, Antonio Manzo.

Fera&Testa per Veleni&Verità. Incontro con Giulia Fera e Francesco Testa, autori di Veleni e Verità, (Graus)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
15.00

I due autori commentano la vicenda sentimentale di Greta e Tommaso che si intreccia con le storie d’immigrazione ed integrazione, ma anche di dolore e sangue di tanti altri personaggi tutti concentrati in quel lembo di terra che è punta Perro.

Tra Dio e il Diavolo. Marco Marsullo, autore di Due come loro, (Einaudi) incontra i suoi lettori

Sala Refettorio

25 maggio 2018
15.00

Un impiegato del ramo suicidi al servizio di Dio e del Diavolo. Una commedia folle e irriverente sulle nostre debolezze, i nostri vizi, le nostre paure. E la nostra atavica fame d’amore.

Maria Marra, Binari, Edizioni (Duemme)

Chiostro Open

25 maggio 2018
15.00

Presentazione del libro con lettura di alcune poesie in italiano e catalano.

Evento spettacolo: The Jackal

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
16.00

I provocatori videomaker napoletani, cui si deve anche il film Addio fottuti musi verdi, ci spiegheranno come I loro video virali riescono a fare puntualmente il pieno di visualizzazioni.

L’infinito 200/ una poesia. Incontro con i vincitori del premio Napoli 2017 a cura della Fondazione Premio Napoli.

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
16.00

Introduzione di Domenico Ciruzzi, interventi di Davide Rondoni, Giuseppe Montesano e Donatella di Pietrantonio. Nell’ambito degli appuntamenti per festeggiare i due secoli della più celebre poesia di Giacomo Leopardi, una stimolante conversazione con i vincitori del Premio Napoli 2017. Un coro di poeti napoletani coordinato da Eugenio Lucrezi declama “L’infinito”. Conduce Ida Palisi.

Una poltrona per due: psichiatri e pazienti che scrivono. Incontro con Giovanni Nolfe autore di Titolo Provvisorio, e Laura Corbu autrice di La mia ombra è un leone danzante, (Gattomerlino)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
16.00

Intervengono Lucia Marinelli, Antonio Mancini, Piera Mattei. Presentazioni due libri in qualche modo complementari: le poesia dello psichiatra-scrittore napoletano Giovanni Nolfe, e il racconto autobiografico di Laura Corbu. Letture dalle due opere.

Dodici racconti su Napoli. Incontro su Diamante, Viaggio nell’anima di Napoli a cura di Pietro Nardiello, (Polidoro Editore). Conduce Angela Garofalo con gli autori dell’antologia

Sala Refettorio

25 maggio 2018
16.00

Dodici racconti su Napoli attraverso canzoni che, pur non essendo state scritte a Napoli e per Napoli, ne interpretano comunque la spiritualità e parti della sua storia. Raccontare, confrontarsi, pensare, arricchirsi e arricchire per guardare oltre, per incontrare i volti di una città che non smette mai di stupire e che ha sempre qualcosa di nuovo da dire.

Dopo le formiche. Incontro con Gino Vignali, La Chiave di tutto, (Solferino)

Chiostro Open

25 maggio 2018
16.00

Un senzatetto, un etiope, una spogliarellista: una catena di delitti sinistramente logica. Sembra proprio che il killer che nel giro di poche ore ha disseminato Rimini di cadaveri abbia in mente di “fare pulizia”. Ma il vice questore Costanza Confalonieri Bonnet, l’investigatrice più bella mai apparsa in una Questura (calendari compresi), non è convinta, la pista ideologica secondo lei non è quella giusta. Il brillantissimo esordio nel genere poliziesco della metà della Premiata Ditta Gino & Michele, che sconvolsero le classifiche editori con il memorabile best seller Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano. Conduce Federico Monga.

Don Alessandro Gargiulo, Sette in un giorno, (Rogiosi)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
17.00

Intervengono Guido Pocobelli Ragosta, Veronica Maria Mazza, Maria Pia Mauro Condurro. Il protagonista di questo racconto si getta tra le braccia di sette intensissimi incontri; è il viaggio di un uomo nella sua città, che potrebbe essere qualsiasi città; un viaggio tra altri uomini e che in un solo giorno lo rende persona nuova.

Marco Reginelli, Sotto la pelle di Leucosia, (Rogiosi)

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
17.00

Intervengono Leandro Del Gaudio, Maria Rosaria Selo, Vincenzo Agliardi. In un piccolo borgo del Cilento giunge per l’estate una famiglia del Trentino. I quattro vengono ospitati nel casale di un pescatore, grazie alla cui figlia, Leucosia, nel susseguirsi lento dei giorni emergono storie, e dal passato si delinea la figura di Nadia. La ragazza, affascinata dalla donna, scava nei ricordi di chi l’ha conosciuta per dipanare il mistero che l’accompagna.

I poeti di Trivio: sulla Democrazia, Trivio, semestrale di poesia, prosa, critica. N. IV, (Oèdipus)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
17.00

Intervengono Francesco Muzzioli, Giso Amendola , Antonio Pietropaoli, Francesco G. Forte, Ferdinando Tricarico. Convinti che un organo culturale, qual è una rivista letteraria, debba lasciarsi incalzare dagli eventi della realtà esterna, abbiamo deciso di realizzare un numero sulla “democrazia”, affidando a ben 51 poeti il compito di declinarla in versi.

Alberico Bojano, Gioacchino Toma, Sorvegliato politico, tra artisti, sotterfugi e nobiltà, (Guida)

Sala Refettorio

25 maggio 2018
17.00

Gioacchino Toma (1836-1891) è uno dei più significativi pittori dell’Ottocento italiano. Fuggito dalla nativa Puglia verso la capitale del Regno delle Due Sicilie, ne fu presto estromesso per il sospetto di cospirazione antimonarchica, ed esiliato sulle montagne del Matese, dove godette del mecenatismo sia della famiglia Gaetani d’Aragona che di liberali antiborbonici. Conduce Giovanna Cassese.

Lamberto Lambertini, Baciare il tempo, (Iemme)

Chiostro Open

25 maggio 2018
17.00

Relatori Peppe Barra, Arturo Fittipaldi, Antonella Stefanucci. Il protagonista vive recluso in un grande appartamento, ostinato nel suo gentile ritrarsi. Scrive, legge, dipinge. Da un registratore ascolta la voce amplificata dei genitori che narrano la loro vita: il padre, napoletano di vent’anni, ufficiale dell’Aeronautica, viene spedito, dopo l’otto settembre, in un campo di concentramento nazista; la madre, genovese di vent’anni, è già prigioniera dei tedeschi.

Bellissimi e fragili. Incontro con Silvio Muccino, autore di Quando eravamo eroi (La nave di Teseo)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
18.00

Alex ha 34 anni e sta per tornare in Italia. Dalla sua casa ad Amsterdam guarda una vecchia foto che lo ritrae adolescente con i quattro amici che erano allora tutto il suo mondo, gli stessi che ha abbandonato senza una spiegazione quindici anni prima. Eppure, fragili e bellissimi, erano uniti come alieni precipitati su un pianeta sconosciuto cui non volevano conformarsi. Poi, qualcosa si è rotto, e ora Alex deve affrontare il passo più importante della sua vita. Ma prima di chiudere i conti col passato ha bisogno di rivederli: sente di dover confessare loro la verità, ciò che sta il dolore di quell’abbandono che ha alterato il corso delle vite di tutti. Per questo accettano l’invito di Alex a trascorrere tre giorni nella sua casa in campagna. Ad attenderli ci sarà una rivelazione infinitamente più scioccante di quanto immaginassero. E nulla sarà più lo stesso. Conduce Titta Fiore.

Il virus delle banche. Incontro con Sergio Rizzo, autore di Il pacco. Indagine sul grande imbroglio delle banche italiane (Feltrinelli)

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
18.00

Oltre dieci anni fa l’Italia scoprì gli intrighi dei “furbetti del quartierino”. Cosa lega quelle vicende agli scandali che oggi hanno fatto perdere 800 milioni di euro a migliaia di risparmiatori, riducendo sul lastrico alcune banche dell’Italia più ricca? Com’è stato imbastito il grande imbroglio che ha rischiato di affossare un pezzo importante del nostro paese? In una reazione a catena partita da Siena e alimentata dalla crisi sono saltate una dopo l’altra le banche delle regioni ricche. E il virus continua a camminare. “La storia è comune. Ha a che fare con la modestia oggettiva di una classe dirigente scelta con criteri discutibili che si installa sul ponte di comando delle banche grazie a relazioni di potere. Quando non per meriti politici se non direttamente partitici, come avvenuto al Monte dei Paschi di Siena.” Con un’inchiesta capace di fare chiarezza sui meccanismi malati e i rapporti di forza del sistema bancario, Rizzo racconta “una stagione terribile dove non è mancato proprio nulla. Neppure il sangue”. Conduce Nando Santonastaso.

L'importanza della libertà di espressione. Incontro con Carola Flauto, autrice di C'era una volta e c'è ancora…. Il fantastico mondo di Giunglaparola, (Il Ciliegio)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
18.00

Giunglaparola è un mondo incantato in cui vivono sapienti alfabetalberi e grammapiante, simpatici stranimali, spregevoli coccobrilli, abili pescatori di stelle. In questo luogo felice nascevano un tempo le parole che sarebbero state usate nel mondo degli umani, ma Censura, Ila perfida megera di cera, ha ingoiato la parola-chiave dal ‘ quale ogni discorso prende vita, intrappolando nel gelo gran parte del regno di Giunglaparola. Conduce Silvia Vaccarezza.

La scelta di Céline. Incontro con Michelle Grillo, autrice di Io sono qui, (Polidoro)

Sala Refettorio

25 maggio 2018
18.00

Dopo quattordici anni di silenzio una telefonata annuncia a Céline la morte della madre. La notizia è quasi indolore, ma la ragazza decide lo stesso di volare a Parigi per confrontarsi con quella donna che abbandonandola ha interrotto la sua infanzia felice. Sullo sfondo di una magnifica Parigi ferita dal terrorismo, Michelle Grillo ricompone i piccoli tasselli del dramma intimo della sua protagonista per restituirci un intenso romanzo sulla scoperta e sul perdono. Conduce Sara Bilotti.

Città porosa, musica porosa. Incontro con Markus Stockhausen, con Stefano De Matteis e Tommaso Rossi. In collaborazione con Dissonanzen e Goethe Institut.

Chiostro Open

25 maggio 2018
18.00

“Porosa come questa pietra è l’architettura. Struttura e vita interferiscono continuamente in cortili, arcate e scale. Dappertutto si conserva lo spazio vitale capace di ospitare nuove, impreviste costellazioni. Il definitivo, il caratterizzato vengono rifiutati”. Così Walter Benjamin descrive Napoli, e su questa linea tutta una serie di pensatori vi si accostano nei primi decenni del Novecento. Napoli è per l’appunto la città porosa, soggetta a continuo divenire: l’opposto di Berlino, la “città-caserma”. Ed è anche, come fascinosamente suggerito da Alfred Sohn-Rethel, la capitale della “filosofia del rotto”, ovvero il luogo che sa contrastare il determinismo dei rapporti di causa-effetto e la dittatura disumanizzante della tecnica. Markus Stockhausen, figlio del celebre compositore Karlheinz, fa vibrare in musica queste stesse suggestioni e si confronta con i loro equivalenti letterari.

La paura e la fame. Incontro con Rosella Postorino, autrice di Le assaggiatrici (Feltrinelli)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
19.00

La prima volta che entra nella stanza in cui consumerà i prossimi pasti, Rosa Sauer è affamata. “Da anni avevamo fame e paura”, dice. Con lei ci sono altre nove donne di Gross-Partsch, villaggio vicino alla Tana del Lupo, il quartier generale di Hitler nascosto nella foresta. È l’autunno 1943, Rosa è appena arrivata da Berlino per sfuggire ai bombardamenti ed è ospite dei suoceri mentre Gregor, suo marito, combatte sul fronte russo. Quando le SS ordinano: “Mangiate”, davanti al piatto traboccante è la fame ad avere la meglio; subito dopo, però, prevale la paura: le assaggiatrici devono restare un’ora sotto osservazione, affinché le guardie si accertino che il cibo da servire al Führer non sia avvelenato. Nell’ambiente chiuso della mensa forzata, fra le giovani donne s’intrecciano alleanze, amicizie e rivalità sotterranee. Poi, nella primavera del ‘44, in caserma arriva il tenente Ziegler e instaura un clima di terrore. Mentre su tutti, come una divinità che non compare mai, incombe il Führer, fra Ziegler e Rosa si crea un legame inaudito… Conduce Titti Marrone.

Sol Levante raddoppiato. Incontro con Giorgio Amitrano, autore di Iro iro. Il Giappone tra pop e sublime (De Agostini)

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
19.00

“Iro” in giapponese significa colore; raddoppiato, diventa una miscellanea variopinta e sorprendente, come questo libro che accompagna il lettore in un viaggio nella vita, la cultura e le contraddizioni del Giappone. Scoprendo un popolo capace di provare il più innocente stupore e di elaborare inquietanti perversioni; di correre verso il futuro ma anche di rinnovare i riti della tradizione. Amitrano, la voce italiana di Murakami Haruki e Yoshimoto Banana, racconta il vero Giappone, quello che ha imparato a conoscere e amare, al di là di stereotipi, pregiudizi e infatuazioni che da sempre l’Occidente coltiva nei suoi confronti. Conduce Silvio Perrella.

Ricostruirsi più veri. Incontro con Roberto Finzi, autore di Il maschio sgomento. Una postilla sulla questione femminile (Bompiani)

Sala Biblioteca 2

25 maggio 2018
19.00

Dopo aver indagato l’antisemitismo e il linguaggio come tramite – attraverso gli animali – di duri preconcetti, con questo libro Finzi punta il dito sul pregiudizio dei pregiudizi, cioè quello sulla donna e la sua supposta inferiorità, e con il piglio sapiente e curioso dello storico tenta di tracciarne la traiettoria nella storia della cultura occidentale. Ma la questione femminile, tutt’altro che scomparsa e dura a morire, si rivela anche e soprattutto una questione maschile: il maschio, sgomento di fronte alla scomparsa della donna creata dal suo ego, dissolta dalla presa di coscienza femminile e dallo sgretolamento del plurimillenario scudo della legge, deve confrontarsi con la realtà e costruire un altro, vero se stesso. Conduce Natascia Festa.

Girolamo De Simone, Musica sottile, (Guida). Intervengono Francesco De Rosa e Carlo Mormile.

Sala Refettorio

25 maggio 2018
19.00

Mescolando, ibridando, ricreando temi e modi, oppure liberamente inventando a partire da suggestioni collocate al di là del tempo e dello spazio, questa “Musica sottile” lascia assaporare una attualissima e non sopita nostalgia per tutto ciò che si è perso e dimenticato, per tutto ciò che ostinatamente vogliamo ‘ancora una volta’, per sempre, ricordare…

L’inquisitore e le cantanti. Incontro con Marcello Simoni, autore di Il monastero delle ombre perdute (Einaudi Stile Libero)

Sala del Capitolo

25 maggio 2018
20.00

Roma, giugno 1625. La giovane Leonora Baroni entra con uno spasimante nelle catacombe di Domitilla e s’imbatte nel cadavere di un uomo e in una donna dalla faccia di capra. Due giorni dopo l’inquisitore fra’ Girolamo Svampa, in esilio in Toscana, riceve la visita del segretario dell’Indice, che deve riportarlo a Roma per far luce sul delitto. Svampa inizia l’inchiesta prendendo contatti con la famiglia di Leonora, e subito capisce di muoversi su un terreno insidioso. Leonora è infatti figlia di Adriana Basile, celebre cantante e sorella del grande Giambattista, che sarà coinvolto nella vicenda. C’è poi il “circolo delle donne cantanti” raccolto intorno ad Adriana e la sorella di quest’ultima, l’enigmatica Margherita, che per lo Svampa sembra nutrire un interesse particolare… Conduce Marco Lombardi.

Il piacere delle sfide culturali. Incontro con Nando Dalla Chiesa, autore di Per fortuna faccio il prof (Bompiani). In collaborazione con I Dialoghi di Trani.

Sala Biblioteca 1

25 maggio 2018
20.00

La dichiarazione d’amore di un professore per l’università, luogo di bellezza e cultura, libertà e servizio e di fatica che cambia il mondo. Non un libro di denuncia dei mali dell’università, né un’accusa contro lo Stato che non investe nella ricerca, e nemmeno deplorazione delle distanze tra strutture e tecnologie dei nostri atenei d’eccellenza e quelle dei maggiori atenei stranieri. Ma un libro che canta la bellezza dell’insegnare e del vivere in università, racconta il piacere delle sfide culturali, la meraviglia dell’incontro con le generazioni più giovani, la scoperta di realtà e sentimenti sempre nuovi, la ricchezza nascosta dei percorsi collettivi. Un libro che dimostra che il nostro sguardo serve non solo a vedere le cose ma anche a farle nascere e che la cultura scientifica può farsi cultura civile e propagarsi come incendio nella prateria. Conduce Enzo d’Errico. 

Per non ripetere il mondo. Incontro/reading di poesia con Franco Arminio, autore di Resteranno i canti (Bompiani)

Chiostro

25 maggio 2018
20.30

Per Arminio, poeta paesologo, l’organo della vista sono le parole, molto prima degli occhi. Con le parole si posa su dettagli che fino a un minuto prima erano invisibili, illuminandoli; spalanca orizzonti inaccessibili a uno sguardo distratto; restituisce grandezza a luoghi e sentimenti che solo un viandante curioso può raggiungere. Così le sue poesie si sono fatte, fuor di retorica, lievito di bellezza: invadendo la rete, con centinaia e migliaia di condivisioni, e anche le librerie, contraddicendo in modo stupefacente la regola secondo cui “la poesia non vende”. In questa nuova raccolta non si arrende al silenzio né all’autoreferenzialità, e ci ricorda che «si sta vicini per fare miracoli / non per ripetere il mondo».

Musica porosa II

Centro Domus Ars, San Francesco delle Monache, via Santa Chiara 10

25 maggio 2018
21.00
Ingresso a pagamento

 

Concerto speciale di musica intuitiva dell’Ensemble Dissonanzen: Tommaso Rossi (flauti), Ciro Longobardi (piano), Francesco D’Errico (tastiere elettroniche), Marco Cappelli (chitarra), Stefano Costanzo (percussioni), Renato Grieco (basso), Markus Stockhausen.(tromba). In collaborazione con Dissonanzen e Goethe Institut.

“Il mio ideale”, dice Markus Stockhausen, “è una musica che vada al di là di qualsiasi direzione stilistica, senza tuttavia negarne alcuna. È l’unico modo di permettere all’intuizione d’essere realmente libera, e di produrre una musica che tenga conto di tutte le circostanze – l’acustica e la qualità dello spazio, l’orario, la qualità e l’impegno degli altri musicisti, le proprie emozioni, gli ascoltatori presenti, l’ispirazione del momento – dando così al musicista la maggior libertà d’espressione possibile. Questa è forse la disciplina più rigorosa perché dà al musicista una responsabilità completa. È lui a decidere intonazione, struttura, espressione, la forma completa della musica, e tutto questo in tempo reale. Puntando a una musica che prima di tutto possa toccare la gente con le sue emozioni, dando ali alla fantasia”.

Ingresso a pagamento: euro 10, under 30 e Goethe card euro 5. Prevendite su concerteria.it

Laboratori didattici a cura di Associazione articolo 9

Chiostro Lab

25 maggio 2018
dalle 10.00 alle 20.00

Per prenotazioni inviare mail a marketing@napolicittalibro.it

Per poter accedere all’opzione laboratorio, è possibile acquistare sul posto il biglietto dedicato.
E’ necessario verificare la disponibilità di posti prima di procedere all’acquisto. Le comunicazioni riguardo ai laboratori sono gestite tramite la mail indicata.

10: 00 -11: 00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
11:00 -12:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
12:00 – 13:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per dai ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
16:00 -17:00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
17:00 – 18:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
18:00 – 19:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per dai ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
19:00 – 20:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni.

I colori delle emozioni. Presentazione della raccolta di poesia dei ragazzi della II B, Liceo Giuseppe Mazzini di Napoli.

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
10.00

Laboratorio di poesia coordinato da Armida Parisi.

Il piacere di offrire il Thè. Incontro con la Tea Stylist Antonia Grippa

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
10.00

Viaggio immaginario per gli amanti di questa antica bevanda, con storie, aneddoti e cultura, per approfondire la conoscenza e la scoperta di questo infuso ambrato, e dei riti che ne accompagnano da sempre il consumo. Presenteremo il tè in tutti i suoi colori e si concluderà con una piacevole degustazione guidata da Antonia Grippa, Tea Trader del Tea Corner “Il piacere di offrire il tè” di Napoli.

Alexandra Rendhell, Eusapia Palladino. La medium star disperazione della scienza, (Apeiron)

Sala Refettorio

26 maggio 2018
10.00

Intervengono Francesco Palmieri, Angelo Giuseppe Pizza. Un personaggio affascinante, ma controverso, amato, ma anche criticato e vilipeso da coloro che considerarono le sue misteriose capacità esclusivamente frutto di abili frodi e mistificazioni. Uomini di cultura e grandi scienziati di quel tempo, ebbero modo di osservare i suoi eccezionali fenomeni attribuiti da alcuni all’intervento dell’aldilà, da altri ad una capacità della mente di origine ancora sconosciuta.

Angelo Acampora, Ettore Majorana. Caccia alla volpe, (Odoya)

Chiostro Open

26 maggio 2018
10.00

Presentazione del nuovo libro di Angelo Acampora. Una storia alternativa sulla scomparsa di Majorana scritta alla luce dei documenti recentemente declassificati. Conduce Antonio Ferrara. 

Evento spettacolo: Gino Rivieccio. Introduce Anna Maria Fierro

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
11.00

Il grande show man napoletano ci intratterrà con battute e gag, senza risparmiare gli pseudointellettuali e i lettori di libri solo in copertina…

``Le sorprese nelle stanze private di Ferdinando``

26 maggio 2018
10.00/12.00

Visite guidate ed animazioni a cura dei bibliotecari in collaborazione con il Gruppo culturale di ricerca storica “Gli Appassionati” (con Ersilia Di Palo, Clotilde Punzo, Paolo Battimiello, Vittoria Gavam Antonio Landolfi, Lydia Tarsitano)

Incontro con Jacopo Iacoboni, autore di L’esperimento. Inchiesta sul Movimento 5 Stelle (Laterza)

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
11.00

Già a fine anni ‘90 Casaleggio, amministratore di Webegg, iniziò a testare nei forum internet dell’azienda i meccanismi di formazione e produzione del consenso attraverso le reti. Dopo quegli esordi, l’esperimento si sviluppa attorno a un nocciolo: propaganda, propaganda, propaganda. Sociale, pianificata, centralizzata, virale. Testi e scaletta dei Vday (gli eventi che rappresentano l’antecedente del Movimento) sono già coordinati da due dipendenti di Casaleggio. Grillo è l’innesco per passare a un livello superiore: è l’uomo che può coagulare un sentimento di rivolta contro il sistema. Nella sua prima stagione il M5S è di un integralismo militare: rifiuto assoluto di comparire in tv, dimezzamento degli stipendi dei politici e stile di vita francescano, guerra all’euro e scetticismo anti-UE. Promette la democrazia attraverso Internet ed esalta la meritocrazia. Su ognuno di questi punti emergerà lo scollamento tra i propositi iniziali e ciò che il Movimento realmente ha fatto finora. Conduce Mauro Calise.

Con Giancarlo. Incontro con Paolo Miggiano, autore di NA K14314 Le strade della Méhari di Giancarlo Siani, (Polidoro)

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
11.00

Intervengono Arnaldo Capezzuto, Leandro Del Gaudio, Vincenza Alfano, Alfredo Avella. Quello della Méhari di Giancarlo Siani, cronista napoletano ucciso dalla camorra, è un viaggio particolare. Iniziato, o forse sarebbe meglio dire ripreso, il 23 settembre 2013, proprio ventotto anni dopo quella violenta sera di fine estate. La Méhari è ripartita da lì, dalla strada che avrebbe percorso il 24 settembre 1985: da casa fino a via Chiatamone, presso la sede de Il Mattino, il quotidiano dove Giancarlo, ancora “abusivo”, scriveva da anni e raccontava fatti di camorra e non solo.

Aldo Capasso, Piazza del Plebiscito e la città, (Clean) Con l'autore intervengono Alessandro Castagnaro e Michelangelo Russo.

Sala Refettorio

26 maggio 2018
11.00

Presentazione del volume con dibattito e proiezione Powerpoint di immagini. Modera Augusto Vitale

Back Home / Imported from Italy. Incontro/reading con Fred L. Gardaphé. Presenta Francesco Durante. In collaborazione con Università Suor Orsola Benincasa

Chiostro Open

26 maggio 2018
11.00

Una conversazione con uno dei più autorevoli critici letterari che hanno accompagnato l’attuale “rinascimento italoamericano”, scrittore e poeta egli stesso. Nel corso dell’incontro, Gardaphé, “distinguished professor of English and Italian American Studies”, leggerà versi di sua composizione e brani da racconti della sua raccolta Imported from Italy, and Other Stories from the Old Neighborhood. Il racconto “Imported from Italy”, in particolare, mette in scena ciò che accade quando un Americano di origine italiana ritorna a casa dopo il suo primo viaggio in Italia, e incomincia a ritrovare l’Italia nel contest degli Stati Uniti d’America

La follia raccontata. Incontro con Anna Marchitelli, autrice di I tredici canti (Neri Pozza)

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
12.00

Il numero 13 rappresenta la morte, la trasformazione e la rinascita. Ed è ciò che accade, idealmente, ai 13 folli (alcuni dei quali celebri, come il matematico Renato Caccioppoli e il primo pentito di camorra Gennato Abbatemaggio detto ‘o Cucchiariello) che si raccontano nel libro: un ultimo barlume di verità, la propria, lucida e consapevole, per consegnarsi alla storia in tutta la loro autenticità, liberarsi dal limbo in cui ancora vagano e purificarsi per rinascere ancora o morire finalmente in pace. Le 13 autobiografie nascono dalla riscrittura delle cartelle cliniche conservate nell’archivio dell’ex ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi di Napoli. Tra i 13 folli c’è l’avvocato Virginio Mogliazza, morto a 33 anni dopo un abuso di vino (prescritto dal medico) e 4 giorni di delirio. Poi c’è Abbatemaggio che, tra i diversi ruoli ricoperti, ha incarnato anche quello di traditore, il tredicesimo appunto. Ultima coincidenza di numeri è la celebre data della legge Basaglia: 13 maggio 1978, giusto quarant’anni fa. Conduce Enzo d’Errico.

Tv private a Napoli. Incontro con Roberto D’Antonio, autore di Il crepuscolo delle antenne. 40 anni di Tv private a Napoli, (Guida). Intervengono Matteo Cosenza e Lino D’Angiò

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
12.00

Il mondo della televisione privata a Napoli, ma non solo, dagli anni ottanta fino alla soglia del nuovo millennio, ha fortemente caratterizzato e condizionato la vita sociale e politica. Sotto la spinta della televisione locale sono stati eletti deputati e distrutte carriere politiche, letteralmente inventati personaggi dello spettacolo e modificate abitudini comportamentali.

Franco Salerno, La città che urla segreti, (Guida). Intervengono Matteo Cosenza e Lino D’Angiò. Relatrice Tina Lanzaro, letture di Assia Aprea. Modera Raffaele Di Matteo

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
12.00

Misteriose parole risuonano, nel clima surreale di una sera d’estate, nella Cappella Sansevero, dando l’avvio alla conferenza di Elias Norton sul simbolismo dei Mostri. Ad ascoltarle, rapito dal loro fascino, è un antropologo napoletano, Giacomo De Marinis, il quale, come per un’illuminazione, inizia a comprendere il senso dello strano ritrovamento in cui per caso si è imbattuto: un plico contenente le liriche di una poetessa rinascimentale, Isabella Morra, uccisa nel 1546 dai fratelli insieme al suo presunto amante, Diego De Sandoval.

Pino Amendola, Scarpediem, (Teke)

Chiostro Open

26 maggio 2018
12.00

L’autore Pino Amendola, regista e noto attore cinematografico e televisivo (Provaci ancora prof) sarà lieto di parlare di scarpe e di intrattenere il pubblico con la lettura di brani dal suo romanzo.

Liceo De Sanctis, Progetto Biblia 2.0

Sala Refettorio

26 maggio 2018
12.10

Il progetto, di durata triennale è realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno. Sono coinvolte la Biblioteca centrale di Ateneo, il Dipartimento di Studi Umanistici e il Centro Servizi di Ateneo. Quest’anno il progetto sviluppa il tema della biografia, dal mondo antico alla contemporaneità. Gli allievi hanno lavorato su alcuni personaggi della cultura irpina, come Vinicio Capossela, che, originari dell’Irpinia, o si sono allontanati per poi tornare o hanno comunque sottolineato nelle loro opere il loro rapporto con il territorio d’origine, come Francesco De Sanctis.

Back Home / La Rete dei festival del Sud si presenta. Con la partecipazione dei promotori dei festival letterari delle regioni meridionali.

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
13.00

Il più grande festival letterario d’Italia si trova a Sud e nasce dall’alleanza fra 25 manifestazioni promosse in questi anni in sei regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. È, questa, la nuova Rete dei festival del Sud: un progetto figlio dell’entusiasmo e della passione di persone comuni interessate a valorizzare l’enorme e negletta vivacità culturale dei territori in cui vivono, per promuoverne la crescita con iniziative di alto profilo oltre le asfittiche logiche che, poco attente alla qualità dei progetti da sostenere, tanti guasti hanno prodotto nella gestione burocratica della cultura nelle regioni meridionali. È un’iniziativa rivoluzionaria nella misura in cui si propone come una risorsa viva, diffusa e matura per fare sistema. Si presenta come soggetto promotore di cultura e di un’economia sana e sostenibile capace di attraversare e tenere insieme città grandi e luoghi lontani dagli itinerari più battuti, centri turistici e paesi abbandonati, per collegarli in un dialogo costante volto a diffondere le iniziative e a farle diventare patrimonio civico anche oltre i giorni in cui sono effettivamente programmati i vari festival.

Mordere i fatti. Incontro con Nello Trocchia, coautore e curatore di Italia sotto inchiesta (Meltemi). Intervengono Sara Giudice e Amalia De Simone

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
13.00

Una squadra di giornalisti provenienti da alcune delle principali realtà dell’informazione del nostro paese – da “Report” a “Piazzapulita”, da “Presadiretta” a “Nemo”, dal “Corriere della Sera” a “L’Espresso” – racconta in questo volume i casi che hanno segnato l’Italia degli ultimi anni. Passando dagli integralisti di casa nostra, ai ciarlatani della salute, dalle infiltrazioni mafiose a molto altro ancora. Ogni capitolo del libro riapre una pagina di attualità, ricostruita come nella miglior tradizione del giornalismo d’inchiesta. Conduce Eduardo Milone.

Presentazione di Artetetra Edizioni

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
13.00

Presentazione della casa editrice in occasione della sua prima partecipazione ad un incontro fieristico in Campania. Conducono Antimo Cesaro, Giulio Maria Chiodi.

Raffaele Messina, Ritrovarsi, (Guida). Intervengono Angelo Petrella e Paola Bossacchi.

Sala Refettorio

26 maggio 2018
13.10

La storia di Francesco e del suo amore. Il primo, quello che non si scorda. E, sullo sfondo, Napoli nella Seconda guerra mondiale; l’epopea di una città prima illusa, poi piegata e umiliata. Una città straordinaria, che nel dolore trova la forza del riscatto.

Ambrogio Bongiovanni, Satira e religioni, (Il Pozzo di Giacobbe). Intervengono Pino Di Luccio, Giuseppina De Simone.

Chiostro Open

26 maggio 2018
13.00

Attraverso diversi approcci e sensibilità religiose e culturali – gli interventi di tre famosi attori come Dario Fo, Moni Ovadia e Gioele Dix – questo libro vuole favorire una riflessione sugli effetti della satira religiosa nelle varie società, sugli aspetti etici e sulla delicata ricerca di un equilibrio tra la libertà di espressione e il rispetto per la fede dell’altro.

C. Daniele, A. Raspaolo, Eduardo di Capua. L'amleto della canzone, (Duemme)

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
14.00

Le canzoni di Eduardo di Capua sono famose in tutto il mondo; ‘O Sole mio, Maria Mari’, ‘I te vurria vasa’, sono tra le musiche più eseguite e apprezzate da un pubblico vastissimo; sono opere popolari nell’accezione più positiva del termine. Non altrettanto noto è il nome del musicista che ha creato questi capolavori. Con la pubblicazione di questa prima biografia, Ciro Daniele e Antonio Raspaolo colmano una lacuna e riempiono un silenzio che, paradossalmente e specularmente rispetto alla notorietà delle musiche, ha rappresentato il destino del Maestro prima e dopo la sua morte. Ma questo libro è qualcosa di più di una biografia, è una vita che rinasce, rinarrata e rivista, nei racconti, nei dipinti e nelle sculture di artisti, scrittori o semplici amanti della scrittura, che si sono ispirati ad alcune delle canzoni di Eduardo di Capua.

Conduce Marilena Lucente

Incontro con Gualtiero Peirce

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
14.00

Incontro con Gualtiero Peirce, giornalista, scrittore e autore di programmi televisivi e documentari per Rai e Mediaset. Ha scritto anche per il teatro: dall’inizio degli anni 2000 ha ideato insieme a Massimo Ranieri i suoi spettacoli musicali, in particolare Canto perché non so nuotare (oltre 500 repliche ed ancora in scena), il recital Chi nun tene coraggio nun se cocca ch’’e femmene belle, prodotto in esclusiva dal Festival di Ravello, e lo spettacolo Sogno e son desto, che nel 2014 è stato riadattato per la televisione e trasmesso su RaiUno in tre puntate. Una nuova edizione del programma, Sogno e son desto 2 è andata in onda a settembre del 2014. Una terza edizione, Sogno e son desto 3 è andata in onda a gennaio 2016.

Voci della Poesia a Napoli, incontro con Costanzo Ioni, curatore di Poesia a Napoli, (Guida)

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
14.00

Intervengono Antonio Pietropaoli, Costanzo Ioni, Ferdinando Tricarico. Presentazione dell’antologia della prima edizione del Concorso Poesia a Napoli dell’editore Guida. Con la prefazione di Antonio Pietropaoli, il volume raccoglie i testi dei finalisti delle due sezioni del Concorso in lingua Italiana ed in Napoletano.

Il fumetto tra tradizione e innovazione: dalla matita alla tavoletta grafica, (Alóς). Workshop a cura di Giacomo Ricci

Chiostro Open

26 maggio 2018
14.00

Il fumetto tra tradizione e innovazione: dalla matita alla tavoletta grafica. Workshop aperto ad adulti e ragazzi dai 14 anni in cui si illustrerà l’evoluzione del fumetto dalle origini al contemporaneo nonché l’influenza, ma anche i limiti, della tecnologia nella creazione di fumetti e graphic novel.

Istituto Nobel, presentazione antologia ``Back Home``

Sala Refettorio

26 maggio 2018
14.15

Presentazione di una Antologia di racconti sul tema Back Home: storie di viaggio, e presentazione video dedicato al tema del corallo, i viaggi per mare relativi alla pesca dell’oro rosso e focus sull’aspetto commerciale.

Voci dal mondo ispanico. AA. VV, Amapolas. Racconti dal mondo ispanico, (Polidoro)

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
15.00

Amapolas raccoglie venti voci del mondo ispanico che conducono tra luoghi remoti e dimenticati fino a realtà metropolitane ricche di occasioni e spesso ancor più problematiche. Un lungo viaggio attraverso le possibili declinazioni dell’universo omoerotico. Quelli di Amapolas sono amori veri, intensi, passionali, talvolta addirittura violenti, ma che esplorano tutte le sfaccettature e le implicazioni del sentimento che muove il mondo, libero dalle gabbie identitarie e dai confini di genere. Conducono Marco Ottaiano, Augusto Guarino.

Dario Russo, La camorra nel sangue, (Falco)

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
15.00

L’autore è un noto penalista di Napoli che riversa tutta la sua esperienza in questo romanzo giudiziario, duro, reale, cinico come spesso il diritto fa apparire il lavoro del penalista.

Nero Valentino. Presentazione di Le catene del sangue di Luigi Orsino, (Stamperia del Valentino)

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
15.00

Vincenzo Montefusco, Racconti rubati, (Guida)

Sala Refettorio

26 maggio 2018
15.00

Si racconta dei coraggiosi trecento spartani delle Termopili al comando di Leonida; Garibaldi e i mitici Mille; Doc e Waytt, i leggendari pistoleros dell’O.K. Corral; i nativi americani, i fieri indiani relegati nelle riserve delle immense pianure del west, i Sioux Iakota con i fratelli Cheyennes e Arapaho guidati dai leggendari Toro Seduto e Cavallo Pazzo, pronti al riscatto nella battaglia del Little Bighorn.

Selvatico, irresistibile. Incontro con Romana Petri, autrice di Il mio cane del Klondike (Neri Pozza)

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
16.00

Lei è una giovane insegnante precaria, lui uno di quei cani portati a casa per compiacere un bambino dopo il rientro dalle vacanze e poi buttati in strada con un collare che nel frattempo si è fatto un po’ stretto. In un’afosa giornata di settembre, i due si incontrano. Osac, il cane, è riverso a terra contro il marciapiede, più morto che vivo. Lei, la donna, si ferma e decide di prenderlo con sé. L’incontro sembra scritto nel destino, ma Osac non è un cane come gli altri. Ingombrante, indisciplinato, scontroso e selvatico, è senza mezze misure e sembra arrivare direttamente dal selvaggio Klondike. Ma non è un cane da slitta. È uno di quei cani indomabili che paiono usciti da un libro di Jack London e faticano a lasciarsi addomesticare. Il terrore dell’abbandono è nei suoi occhi, e non riesce ad accettare interferenze nel rapporto esclusivo che instaura con la sua salvatrice, amata senza riserve. Fino a quando la notizia di una gravidanza inaspettata stravolgerà, nuovamente, la sua vita. Conduce Antonella Ossorio. 

Manuale di drammaturgia. Incontro con Massimo Maraviglia autore di, Appunti di scritture per la scena. Vol 1. Elementi di teoria drammaturgica, Vol. 2 Eserciziario di drammaturgia, (Oèdipus)

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
16.00

Interviene Carlo Cerciello. I due direttori delle scuole di teatro e delle scritture creative napoletane presentano il più completo e (atteso) Manuale italiano di scrittura drammaturgica (teoria e prassi).

Samuele Ciambriello, Giuseppe Ventura, Caro Prof ti scrivo… (Rogiosi). Intervengono Antonio Fiore, Carmela Ferrara, Paola Serra, don Francesco Rinaldi.

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
16.00

Un foglio, una penna, una classe. Con questi ingredienti, si ottiene un’idea vincente: l’autore, docente di religione, chiede ai propri alunni di scrivere le proprie emozioni, discutendo temi quali l’Amicizia, il Senso della Vita, la Chiesa, la Felicità, il Futuro e permettendo ai ragazzi di confrontarsi con i sogni, i pensieri, le paure, le incertezze tipici di un’età in cui la vita appare come “un magma incandescente da maneggiare con cura”.

Albero Azzurro. Incontro con Laura Carusino autrice di La nuvoletta Isetta (Ed. Paoline)

Sala Refettorio

26 maggio 2018
16.00

La Sicilia tra suggestioni e misteri. A.Iacono, L. Lobue, A. Bellavia, La bellezza dell'acqua, (Leima)

Chiostro Open

26 maggio 2018
16.00

La bellezza dell’acqua è un romanzo collettivo unico nel suo genere, dove il racconto e il vissuto hanno confini labili. Alberto, Adriana e Lia partecipano a un corso di scrittura. L’insegnante Betta racconta loro dell’omicidio del commissario Tandoj, un agguato in piena regola durante il quale ha perso la vita anche Ninni Diamanti, colpito da una pallottola vagante. I tre sono chiamati ad osservare quei delitti da una nuova prospettiva e a tracciare tre personaggi così reali da sembrare veri. Conduce Enrico Inferrera.

La musica proibita. Incontro con Alì Bader, autore de Il suonatore di nuvole (Argo)

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
17.00

Nabil fa il violoncellista a Baghdad, in uno scenario assai poco favorevole alla musica sinfonica: incompreso, preso di mira dai salafiti, si sente un corpo estraneo. Decide perciò di andarsene in Europa. La sua fuga, però, prima di essere il solito viaggio verso libertà e modernità, è il tentativo di rimediare a una disarmonia: nella visione del giovane musicista spicca infatti, luminosa, la costruzione della Città ideale vagheggiata da al-Farabi, filosofo arabo del X secolo, ove lo stesso senso di giustizia ha come base fondante l’armonia musicale. A Bruxelles, Nabil incontra Fanny, bella e disinibita, che pare quasi avere il compito di introdurlo nella modernità e affrancarlo dall’angoscia. Ma il passato non è rimasto a Baghdad: anche a Bruxelles c’è chi vigila sulla moralità delle fanciulle, controlla il rispetto del digiuno del Ramadan, raccoglie fondi per nuove moschee. E riduce in frantumi i violoncelli, strumenti degli infedeli…

Conduce Monica Ruocco.

Misteri in Corsica. Incontro con Andrea Moro, autore di Il segreto di Pietramala (La nave di Teseo)

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
17.00

Elia Rameau, giovane linguista parigino che gira il mondo per catalogare lingue esotiche, viene inviato a studiare e descrivere la lingua di Pietramala, un borgo isolato sulle montagne della Corsica. Dopo un viaggio in cui sembra che tutto cospiri per impedire il suo arrivo, Elia scopre che il borgo nasconde tre misteri: è stato abbandonato all’improvviso secoli prima, ogni traccia di lingua scritta è stata cancellata e nel cimitero non ci sono tombe di bambini. Che cosa tiene insieme queste assenze? Inizia così un viaggio avventuroso che lo porta in un palazzo di Manhattan per scoprire il segreto della lingua di Pietramala, una lingua che minaccia di tornare a uccidere. Un viaggio che attraversa agguati, fughe, inganni, l’amore per una ragazza bellissima, l’amicizia con due attori di teatro, l’odio per chi violenta la natura umana, la crisi profonda di chi non riesce a risolvere un enigma e una visione del mondo piena di fantasia e di sapori. Conduce Marco Lombardi. 

Francesca Vitelli, Sirene si nasce, (Il mondo di Suk)

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
17.00

Protagoniste, imprenditrici o libere professioniste. Solidali tra loro e ironiche nelle storie raccontate da Francesca Vitelli, consulente d’azienda e presidente dell’associazione EnterprisingGirls che promuove il talento al maschile e femminile su scala nazionale. Francesca ne parlerà con l’editrice Donatella Gallone, mentre l’autrice dei disegni raccolti nel volume, Maria Siricio, realizzerà un acquerello dal vivo ispirata dalla discussione. Reading con una o più attrici.

La più amata dai teenagers. Incontro con Iolanda Sweets autrice della serie Magic You, (Salani)

Sala Refettorio

26 maggio 2018
17.00

Un firmacopie in compagnia di una delle scrittrici più amate dai teenager. Iolanda Sweets ci accompagnerà nel suo fantastico mondo e si svelerà il segreto del suo successo.

Back Home / Never argue with a jackass! Incontro/reading con Annie Lanzillotto. Presenta Francesco Durante. In collaborazione con Università Suor Orsola Benincasa.

Chiostro Open

26 maggio 2018
17.00

Annie Rachele Lanzillotto, poetessa, cantautrice e performer, è nata e cresciuta nel Bronx. Con il libro L is for Lion. An Italian Bronx Butch Freedom Memoir, ha ottenuto ampi riconoscimenti critici. Tra le sue raccolte di versi, Hard Candy/Pitch Roll Yaw e Schistsong. La ispirano New York e la sua radice italiana, rivissuta attraverso la personale esperienza e la storia di chi l’ha preceduta oltre oceano. Come in This is the Bronx: “Ho lavorato tutta la vita. / Non mi sono pigliata una vacanza da quando avevo dodici anni. / A otto ho imparato a guidare. / E sai come ho imparato? /Sai come ho imparato? / Mio padre piglia e mi mette sul camion. / Dice Guida / Io dico Papà non posso. / Lui me le suona / e dice Guida. / E io guido. / Non solo. Faccio retromarcia. / Ho imparato a guidare alla rovescia. / E questa è la mia vita in due parole. / Guidare alla rovescia”.

Strategie della solitudine. Incontro con Cristina Comencini, autrice di Da soli (Einaudi)

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
18.00

Ci s’incontra sotto la luna, sul ponte di una nave, e ci s’innamora. Venticinque anni dopo ci si lascia chissà dove e perché, senza bisogno della luna. «C’è sempre un momento, che sia un anno speciale o dopo un avvenimento irrilevante, in cui realizzi che hai cominciato a nasconderti». È successo cosí anche ad Andrea e Marta e a Laura e Piero che ora, increduli, fanno i conti con la solitudine. Nelle loro storie si rispecchiano e si rincorrono tutti i modi che abbiamo di affrontare i nostri sentimenti. La furia di chi scappa, la calma di chi resta, il silenzio irreale delle stanze vuote, le serie Tv sul divano la sera, la strana complicità dei figli grandi, la riscoperta del corpo, il tempo lungo dei pensieri. Comencini racconta tutto quello che avviene quando un matrimonio entra in crisi: la collezione dei perché (o la febbre di cancellarli), lo slancio verso il futuro (o il culto del passato), la disillusione che spunta da tutte le parti, la certezza che niente cancellerà quella storia d’amore. Conduce Titta Fiore.

La nuova droga di Lipsia. Incontro con Simone Buchholz, autrice di La notte del coccodrillo (Emons)

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
18.00

In collaborazione con Goethe Institut Napoli. Conducono Angelo Di Costanzo e Carmen Morese. Uscita ammaccata dalla sua ultima indagine, Chas Riley è stata messa “in panchina”. La più rispettata pm di Sankt Pauli, è ora assegnata alla protezione delle vittime di violenza. Faller, il suo mentore, è in piena crisi di mezza età e Calabretta, il suo unico alleato al dipartimento, ha il cuore spezzato e la testa altrove. Non le resta che passare le notti sulla trincea del bancone al Blaue Nacht. Un giorno però arriva il suo primo incarico. Un colosso d’uomo, taciturno come la pietra, è ricoverato all’ospedale per un’aggressione. Non vuole rivelare la propria identità, ma Riley, grazie a qualche birra sottobanco, riuscirà a guadagnarsi la sua simpatia. Tra una sigaretta e l’altra, emerge una parola: Krokodil, la nuova droga che sta invadendo le strade di Lipsia. E Riley è di nuovo in pista sulle tracce d’un pesce davvero grosso.

Musicabilia. Incontro con Andrea Gargiulo ed Edoardo Altomare, autori di Musicabilia. Disabilità, El sistema Abreu e Neuroscienze, (Radici Future)

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
18.00

Tutti apprezziamo la musica per ragioni, per così dire, “estetiche”, per la sua bellezza e per le emozioni che il suo ascolto è capace di suscitare. C’è di più: in ogni cultura le persone cantano (e danzano) insieme, ed in ogni società una delle principali funzioni della musica è collettiva e comunitaria, basata sul vincolo interpersonale che essa è in grado di generare. Conducono Annamaria Minunno, Vito Antonio Loprieno.

Coro Polifonico Levis Cantus

Sala Refettorio

26 maggio 2018
18.00

Esibizione del coro polifonico tutto al femminile Levis Cantus, che interpreterà madrigali e villanelle in napoletano.

Back Home / L’apprendista amante di Capri. Incontro con Jay Parini

Chiostro Open

26 maggio 2018
18.00

In collaborazione con Università Suor Orsola Benincasa. Jay Parini è uno dei più illustri scrittori italoamericani. Narratore e poeta, è famoso anche in Italia per il romanzo L’ultima stazione (Bompiani), sugli ultimi giorni nella vita di Lev Tolstoj, da cui è tratto il film omonimo diretto da Michael Hoffman con James McAvoy, Christopher Plummer, Paul Giamatti ed Helen Mirren. Ma tra i romanzi di Parini ve n’è anche uno ambientato a Capri. S’intitola The Apprentice Lover, è in corso di traduzione, sarà pubblicato da un editore napoletano. Narra di un giovane americano che, dopo la morte di suo fratello in Vietnam, pianta la Columbia University e va a Capri a far da segretario a un celebre scrittore inglese, una specie di novello Prospero la cui presenza sull’isola è decisamente ingombrante. E si ritrova irretito in una ragnatela di storie amorose, amicizie e rivalità di una eccentrica comunità internazionale…

Conduce Angelo Cannavacciuolo

Back Home / Una grande storia italiana. Incontro con Peter Covino e Stanislao G. Pugliese. In collaborazione con Università Suor Orsola Benincasa

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
19.00

Covino insegna poesia e letteratura etnica e italo americana alla University of Rhode Island. Tra le sue raccolte di versi: The Right Place to Jump, Cut Off the Ears of Winter e Straight Boyfriend, premio Frank O’Hara. Tra i riconoscimenti attribuitigli, anche il PEN American/Osterweil Award, il Paterson Poetry Prize for Literary Excellence, il Richmond American International University of London ecc. Sue poesie e saggi sulla cultura queer sono stati pubblicati da importanti riviste internazionali. Covino è anche fondatore della casa editrice Barrow Street. Pugliese insegna storia moderna dell’Europa e studi italiani e italoamericani alla Hofstra University. Vasti i suoi interessi scientifici: da Primo Levi a Frank Sinatra, da Carlo Rosselli a Ignazio Silone (il suo libro Bitter Spring: A Life of Ignazio Silone, 2009, ha vinto tra gli altri i premi Fraenkel a Londra e Flaiano a Pescara. Ha curato il volume Delirious Naples: A Cultural History of the City of the Sun e la grande Routledge History of Italian Americans, di prossima pubblicazione anche in Italia. Conduce Francesco Durante. 

Cold case per il detective Franck. Incontro con Friedrich Ani, autore di Il giorno senza nome (Emons). In collaborazione con Goethe Institut Napoli

Sala Biblioteca 1

26 maggio 2018
19.00

Durante il suo lungo servizio, il capo detective Jakob Franck si è sempre offerto di informare i parenti della morte dei loro cari. Un compito che ha portato avanti stoicamente, con umiltà e con tatto. Una notte di tanti anni prima era rimasto accanto alla madre di una diciassettenne suicida, abbracciandola in silenzio fino all’alba. In pensione da pochi mesi, viene ora contattato da Ludwig Winther, padre della ragazza. Dopo vent’anni, Winther ancora non crede al risultato delle indagini. Anzi, non ha dubbi: Esther è stata uccisa. Per far luce su quella morte, Jakob Franck si affaccerà sulla vita di Esther, e userà un suo metodo molto particolare, una completa immedesimazione nell’altro, che gli permetterà di sentirne il pensiero e le paure. Conducono Antonio Di Costanzo e Carmen Morese.

Mark Mc Candy, Solo post in piedi, (Radici Future)

Sala Biblioteca 2

26 maggio 2018
19.00

Decine di brevi racconti ai confini della realtà ma anche sulla voglia di magia e sulla voglia di tenerezza. Storie difficili ma con un sottofondo di ironia o situazioni irreali per scherzare sulle nostre difficoltà quotidiane. Conducono Annamaria Minunno, Vito Antonio Loprieno.

Franco De Luca, Ettore Cestari, Vivo Napoli di corsa, (Rogiosi)

Sala Refettorio

26 maggio 2018
19.00

Durante le festività natalizie quattro amici fanno un giuramento: per un anno si incontreranno ogni domenica all’alba, con tuta e scarpette. Nasce per gioco una nuova avventura che condurrà i protagonisti alla scoperta di una città che alle prime ore del mattino esprime, rilassata, la sua straordinaria bellezza. Conduce Elena Scarici.

Un romanzo post-manzoniano. Incontro con Mattia Conti, autore di Di sangue e di ghiaccio, (Solferino)

Chiostro Open

26 maggio 2018
19.00

Quando Ranocchia viene ripescato dall’acqua gelida del fiume, più morto che vivo, ciò che il paese sospettava da tempo diventa certezza: è impazzito. Già non è mai stato molto brillante, con quel suo fare svagato e il fisico gracile, inabile al lavoro nei campi. Da quando poi se n’è andato di casa per calcare le assi del palcoscenico sotto l’egida di quell’altro cialtrone di Baldo Bandini, capocomico e vagabondo. Inevitabile che la sua mente, già debole, cedesse. Conduce Mirella Armiero.

La vita, la morte e altri disastri. Incontro con Tim Parks, autore di In extremis (Bompiani)

Sala del Capitolo

26 maggio 2018
20.00

Thomas sa che c’è qualcosa che deve rivelare a sua madre ormai in punto di morte. Ma ce la farà a raggiungerla in tempo? E avrà il coraggio di dire quello che non è riuscito a dirle in passato? Tra il telefono che vibra e i pensieri che corrono impazziti, non riesce a concentrarsi sul significato di ciò che sta accadendo. Deve cercare di risolvere la crisi familiare del suo migliore amico? Deve riconsiderare la separazione dalla moglie? Perché si sente insieme confuso e paralizzato? Tim Parks esplora il profondo nesso tra presente personale e passato familiare e si chiede se è davvero possibile cambiare vita. Come ha scritto la critica britannica, In extremis è “un romanzo molto divertente e brillante che rivela con mostruosa vivacità come la vita sia spesso una sconvolgente collisione tra l’assurdo e il profondo”. Conduce Francesco de Core.

I “granelli” del romanziere. Incontro con Lorenzo Marone

Chiostro

26 maggio 2018
20.00

Lorenzo Marone non è soltanto uno scrittore di romanzi di successo. È anche un acuto osservatore di tutti i piccoli e grandi fatti di cronaca della sua città, ovvero Napoli. Ed è, come si addice a ogni romanziere che si rispetti, un collezionista di storie e di incontri. Quelli, per esempio, che racconta ogni domenica nella sua rubrica su “la Repubblica” di Napoli. Proprio questi incontri e queste storie saranno al centro del suo nuovo libro, in uscita in autunno. E così oggi l’autore del fortunatissimo Un ragazzo normale (Feltrinelli) offrirà in esclusiva al pubblico di Napoli Città Libro una ghiotta anteprima del suo nuovo lavoro. Si tratta di “Granelli” che – facile previsione – non passeranno inosservati. Conducono Ottavio Ragone e Conchita Sannino

Back Home / La notte dei poeti italoamericani. Reading con Peter Covino, Annie Lanzillotto, Jay Parini, Stan Pugliese. Con le canzoni di Una notte a Little Italy, concerto/spettacolo di Francesco Durante con i Virtuosi di San Martino. In collaborazione con Università Suor Orsola Benincasa.

Cappella Pignatelli, largo Corpo di Napoli

26 maggio 2018
21.30

Una lunga serata per rivivere l’esperienza italiana negli Stati Uniti attraverso la voce di alcuni fra i più importanti poeti e studiosi italoamericani e le canzoni che, dall’Ottocento fino ai nostri giorni, hanno contrappuntato le epiche vicende di quello che si può considerare uno dei più grandi esodi che la storia ricordi. Per (ri)scoprire come e quanto la storia degli italoamericani ci riguardi tutti da molto vicino, e in che modo quella straordinaria esperienza abbia segnato il nostro immaginario sulle due sponde dell’Oceano Atlantico.

Laboratori didattici a cura di Associazione articolo 9

Chiostro Lab

26 maggio 2018
dalle 10.00 alle 20.00

Per prenotazioni inviare mail a marketing@napolicittalibro.it

Per poter accedere all’opzione laboratorio, è possibile acquistare sul posto il biglietto dedicato.
E’ necessario verificare la disponibilità di posti prima di procedere all’acquisto. Le comunicazioni riguardo ai laboratori sono gestite tramite la mail indicata.

10:00 -11:00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
11:00 -12:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
12:00 – 13:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per dai ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
16:00 -17:00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
17:00 – 18:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
18:00 – 19:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per dai ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
19:00 – 20:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni.

La Schiappa napoletana. Incontro con Jeff Kinney (in video) in occasione della pubblicazione di ’O diario ’e nu Maccarone (il Castoro), versione in napoletano del suo bestseller internazionale Il diario di una Schiappa. Interventi teatrali a cura di Roberto Del Gaudio e dei suoi allievi. Partecipa il traduttore Francesco Durante.

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
10.00

Duecento milioni di copie vendute in tutto il mondo: Il Diario di una Schiappa, coi suoi numerosi seguiti, è uno dei più straordinari fenomeni editoriali degli ultimi anni. Greg, l’antieroe ragazzino alle prese coi problemi della scuola media, è diventato veramente un personaggio universale. E il napoletano è la cinquasettesima lingua in cui è stato tradotto. Che effetto fa? Beh, magari un po’ straniante, nel senso che è curioso sentire ragazzini dai nomi americani che parlano in napoletano. Ma il divertimento è assicurato.

Incontro/reading con Nando Vitali, Bosseide, (Gaffi). Intervengono Andrea Di Consoli, Antonella Ossorio

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
10.00

Boss è un vecchio e spietato patriarca della camorra. Vive in un castello-fortezza insieme alla sorella Carmela, sgraziata e profeta di sventure, e don Antonio il cantante, vecchio amico d’infanzia. Per vendicarsi dell’assassinio di suo figlio Michele, fa rapire quello del capo-clan rivale.

Evento spettacolo: Massimiliano Gallo

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
10.00

Incontro con un attore e cantante che sta ottenendo un successo di critica e di pubblico sempre più grande. Gallo racconterà sé stesso e tutte le tappe della sua carriera che l’ha portato a recitare in film come “Fortapàsc”, “Mine vaganti” di Ferzan Özpetek, “ La kryptonite” nella borsa di Ivan Cotroneo, “Per amor vostro” di Giuseppe Gaudino, Onda su onda di Rocco Papaleo e a incidere due dischi il primo dedicato a Titina De Filippo e il secondo a Raffaele Viviani.

Storie di Pace, Amore, Musica. Gino Giglio, The Woodstoker, (Apeiron). Intervengono Giuseppe Giorgio, Anita Curci.

Sala Refettorio

27 maggio 2018
10.00

Anni sessanta, (anni) anche di violenza, di cupi fantasmi. Per Gino Giglio erano gli anni dell’adolescenza, dell’educazione sentimentale, culturale, musicale. Giglio si definisce un “woodstocker” perché quell’evento e il disco e il film che lo documentano, sono il suo manifesto esistenziale.

Letture di Enzo Salomone

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
10.00

Francesco Castiello, Guida di Elea secondo Parmenide, (Edizioni dell’Ippogrifo)

Chiostro Open

27 maggio 2018
10.00

Un viaggio con Parmenide nella città di Elea-Velia.

Troppi diritti o troppi doveri? Incontro con Alessandro Barbano, autore di Troppi diritti (Mondadori)

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
11.00

Il declino italiano spiegato con una “ipertrofia dei diritti” dal direttore del «Mattino». Si tratta di un virus che ha infiltrato il discorso pubblico e da decenni blocca ogni tentativo della politica e della società di riscattarsi. In passato i diritti individuali sono stati il carburante che ha alimentato la nascita, la crescita e l’affermarsi delle democrazie. Ma quando quei diritti sono diventati i princìpi guida delle società, è emerso anche il loro lato oscuro, favorito dallo sviluppo di innovazioni tecniche che aprono inedite prospettive. Il «dirittismo» sarebbe dunque la malattia che determina la crisi della delega, ossia la rinuncia a qualsiasi mediazione tra gli interessi di uno o di pochi e quelli di tutto il corpo sociale. Ciò che provoca diffidenza nella classe dirigente e astensionismo in politica, mancanza di meritocrazia o posizioni anti-vaccini nella società. Per non dire di quanto accade con i social nel campo dei media…

Conduce Mauro Calise.

La più amata di Palermo. Incontro con Giuseppe Di Piazza, autore di Malanottata (Harper Collins). In collaborazione con Trame Festival Lamezia Terme

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
11.00

Palermo, marzo 1984. In un angolo di un quartiere residenziale viene trovata, buttata vicino a un mucchio disordinato di foglie di magnolia, una donna in fin di vita. È stata orribilmente sfigurata con l’acido e picchiata selvaggiamente, ma ancora respira. Non è una donna qualsiasi, è la escort più famosa della città: Veruska, una bellissima cecoslovacca col mito di Raffaella Carrà arrivata in Italia per far fortuna. Leo Salinas, detto Occhi di sonno, giornalista alle prime armi, è l’unico presente nella redazione del quotidiano più importante della città quando arriva la notizia. Poco più che ventenne, acuto osservatore, molto sensibile al fascino femminile, sa che deve correre per accaparrarsi l’esclusiva per il giornale. Schizza in Vespa fino all’ospedale, giusto in tempo per vedere Veruska morire portandosi il nome dell’assassino nella tomba. Ma chi può avere avuto il coraggio di massacrare la ragazza di cui tutti – boss, nobiluomini, rampolli borghesi – sono stati innamorati? E ancora: è un delitto passionale o di mafia?

Conduce Gaetano Savatteri

Antonio Forcellino, La ceramica sugli scogli, (La Conchiglia)

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
11.00

“La ceramica sugli scogli” racconta la storia di una coppia di ebrei tedeschi che sotto l’avanzare dell’antisemitismo nazista si spinge fino a Vietri, in costiera amalfitana, nel 1926. Forti di esperienze culturali straordinarie, come il cabaret del Grosse Schauspielhaus di Berlino e la frequentazione delle avanguardie figurative tedesche, Max e Flora Melamerson rifondano l’industria ceramica locale di antichissima tradizione, valorizzandone le potenzialità e innovandone l’iconografia. Conduce Giancarlo Lacerenza

Amore pagano e senso cristiano del peccato. Incontro con Giovanna Mozzillo, autrice di Ritorno in Egitto e Silvia Lorusso Del Linz, autrice di Il segreto di Mirta, (Marlin)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
11.00

Due avvincenti romanzi storici ambientati tra Roma e Napoli che hanno in comune il tema dell’amore e della contrapposizione tra il radicalismo del cristianesimo – visto alla fine del III secolo d.C. in “Ritorno in Egitto” e nel ‘700 in “Il segreto di Mirta” – e il paganesimo e le religioni di stampo classico, improntate ad una visione edonistica e più libera della vita e dei rapporti tra gli uomini. Pur ricreando epoche lontane da noi, questi romanzi affrontano con una lingua raffinata e suadente temi attualissimi: perché attuali sono il contrasto tra laicità e fondamentalismo e l’ansia di chi vede sgretolarsi il sistema di valori a cui da sempre si è affidato. Conduce Ugo Cundari.

Antonio Esposito, La perduta gente, (Bertoni)

Chiostro Open

27 maggio 2018
11.00

Opera prima di un avvocato Antonio Esposito in cui si dipinge uno spaccato della città di Napoli. Conduce Jean Luc Umberto Bertoni.

Trent’anni di storie pazzesche. Incontro con Giancarlo De Cataldo, autore di L’agente del caos (Einaudi Stile Libero). In collaborazione con il festival Una Marina di Libri di Palermo.

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
12.00

Dopo la pubblicazione di un breve romanzo ispirato alla vita di Jay Dark, agente provocatore americano la cui missione era inondare di droga i movimenti rivoluzionari degli anni 60-70 allo scopo di annullarne lo slancio, uno scrittore romano viene contattato da un avvocato californiano, un certo Flint, che ha letto il libro ed è perplesso. La vera storia di Dark è molto diversa, lui può raccontarla: lui c’era. Come in un classico di Conrad, la narrazione di Flint spalanca uno scenario internazionale stupefacente: un’autentica camera delle meraviglie che attraversa trent’anni di storia, tra servizi deviati, ex nazisti, trafficanti, terroristi, poliziotti onesti e corrotti, sesso, ideali e concerti rock. L’agente del caos è un libro in cui realtà e finzione si intrecciano senza sosta, dando per la prima volta voce, senza moralismo né ipocrisia, all’autocoscienza segreta e dionisiaca di un’intera generazione. Conduce Angelo Petrella 

Natalia, ritratto del Novecento. Incontro con Sandra Petrignani, autrice di La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza)

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
12.00

Dalla nascita palermitana alla formazione torinese, al definitivo trasferimento a Roma, Petrignani ripercorre la vita di una grande protagonista del Novecento. Ne segue le tracce visitando le case che abitò, da quella siciliana di nascita alla torinese di via Pallamaglio – la casa di Lessico famigliare – all’appartamento dell’esilio a quello romano in Campo Marzio, di fronte alle finestre di Italo Calvino. Incontra diversi testimoni, in alcuni casi ormai centenari, e ne rilegge l’opera fin dai primi esercizi infantili. Un lavoro di studio e ricerca che restituisce una scrittrice complessa e per certi aspetti sconosciuta, cristallizzata com’è sempre stata nelle pagine autobiografiche, ma reticenti, dei suoi libri più famosi. E, accanto a lei, rivive una folla di altri prestigiosi intellettuali che furono suoi amici e compagni di lavoro. Conduce Titti Marrone

Saper Leggere: Strategie Vincenti. Laboratorio a cura di Nicola Femminella e Giusy Rinaldi

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
12.00

Molti alunni, all’inizio della scuola secondaria, mostrano un elevato indice di insufficienza nella capacità di leggere correttamente un testo scritto e nei tempi adeguati per la sua comprensione. Tale deficit condiziona negativamente il processo di apprendimento dei ragazzi e alimenta il bacino della dispersione scolastica. I dati negativi rilevati in Campania dall’OCSE-PISA nella lettura hanno origine da tale prerequisito, relativo alla lettura strumentale, non posseduto.

Giuseppe Procaccini, L’abaco dei sentimenti confusi, (Gaffi)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
12.00

Questa raccolta prende il nome dalla prima di dodici novelle che si susseguono senza una sequenza organica, un po’ “indisciplinate”: città e luoghi diversi, ambienti veri e fantasiosi, personaggi disparati, passato, presente e futuro, si incrociano e cavalcano, come a rincorrersi: tra sogno e realtà. Il tempo della narrazione è prevalentemente contemporaneo, tranne la breve incursione del racconto “Il fratello”.

Adriana Capogrosso, Il palazzo del diavolo, (Guida). Intervengono Francesca Rondinella e Massimo Moroso. Accompagnamento musicale.

Chiostro Open

27 maggio 2018
12.00

Napoli, terzo millennio. Un’antica leggenda su un palazzo costruito dal diavolo in persona fa da sfondo alle gesta tragiche di Doretta Spagnuolo, un’anziana donna come tante, che un giorno decide fare chiarezza in una faccenda dai contorni oscuri. Spinta dalla morbosa curiosità di sapere la verità sugli efferati delitti commessi dal barone Capuano, finirà col perdersi negli anfratti più oscuri e malvagi dell’animo umano.

Con gli occhi di un bambino di strada. Incontro con Fortunato Cerlino, autore di Se vuoi vivere felice (Einaudi)

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
13.00

Dal don Pietro Savastano di “Gomorra-La serie”, un romanzo pieno di meraviglia che parla del mondo visto attraverso gli occhi di un bambino cresciuto in mezzo alla strada e salvato dalla fantasia. Siamo a Pianura, periferia di Napoli, negli anni ’80. Chi ci abita lo chiama il Far West. Fortunato ha dieci anni, una fame incontenibile – di cibo, di storie e d’amore – e un’immaginazione sfrenata. In famiglia lo chiamano ’o strologo, quello che sa le cose. Da grande vorrebbe fare il cantante neomelodico, ma anche l’attore o l’astronauta. Ma può anche raccogliere da terra la Smith & Wesson 357 Magnum di Patrizio, ’o figlio dô Bulldog, e mettersi a sparare. Quello che pochi sanno è che Fortunato ha un sogno piú grande di lui, qualcosa che lo tiene sveglio la notte. Andare lontano, schizzare via. Perché la vita corre, e va acchiappata. Conducono Cristina Donadio e Francesco Durante.

Gig economy e dintorni. Incontro con Riccardo Staglianò, autore di Lavoretti (Einaudi)

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
13.00

La domanda da cui parte questo libro è: perché di colpo, è diventato necessario arrotondare? Staglianò racconta il progressivo svuotamento del lavoro. A partire dagli anni ‘80 il suo valore ha cominciato a degradare rispetto al capitale e da allora la caduta non si è arrestata. L’autore individua i principali snodi di questo declino, dal pugno d’acciaio di Reagan contro i controllori di volo alla guerra della Thatcher ai sindacati, dalla delocalizzazione alla moltiplicazione dei contratti atipici, dall’automazione che affida alle macchine ciò che prima facevano gli uomini, fino alla gig economy che, sotto la maschera della flessibilità, sta istituzionalizzando i “lavoretti” e distruggendo la società così come la conosciamo. Conduce Nando Santonastaso.

Mariolina Bencivenga, Brandelli d'amore, (Duemme)

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
13.00

Presentazione del libro con letture di brani

Napoli Storica. Presentazione di Napoli. Atlante della città storica centro antico curata da Italo Ferraro, Centro Antico, (Oikos). Intervengono Eleonora Puntillo, Pasquale Esposito, Carlo Franco, Silvio Perrella, Pasquale Belfiore.

Sala Refettorio

27 maggio 2018
13.00

Dieci titoli già pubblicati, alcuni esauriti e in corso di ristampa, altri nuovi, per un piano che comprende dodici volumi, tutti sulla città di Napoli.

I nostri figli lontani. Incontro con Assunta Sarlo, autrice di Ciao Amore Ciao, (Cairo)

Chiostro Open

27 maggio 2018
13.00

Sono partiti. Continuano a partire. Per studiare o lavorare all’estero, o per entrambe le cose. Scommettendo su se stessi e su un altrove che offre maggiori chance alla loro giovinezza e ai loro talenti. Qui lasciano stanze vuote e domande inevase. Torneranno, potranno e vorranno tornare? Può un Paese che invecchia rinunciare all’energia e alle competenze di giovani che ha formato, e a quale prezzo? Come cambia, in questa nuova lontananza, la famiglia italiana, grande ombrello che tutto sostiene e attutisce? Conduce Anna Laura De Rosa.

Napoli anni Ottanta. Incontro con Marco Ciriello, autore di Un giorno di questi (Rubbettino)

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
14.00

Un giorno di questi è un’immersione nella Napoli anni Ottanta, quella violentissima ed euforica che va da Cutolo a Troisi, con una breve parentesi romana tra l’onirico e il ministeriale, tra Fellini e il borghese piccolo piccolo. Attraverso lo sguardo di un giornalista di cronaca nera si assiste all’inesorabile mutazione della città: dal fumo di contrabbando che dalle strade arriva nelle redazioni; al rapporto umano, ancora possibile, con gli ultimi guappi; fino all’arrivo della Nuova Camorra, la stessa che uccide Giancarlo Siani, raccontato qui secondo un’altra verità, quella prima affiorata e poi sommersa. Intanto, chi registra, vede scorrere avvenimenti e persone, morti, agguati e partite. Un romanzo per giorni, ogni frammento uno di questi, passati incontrando tutta una folla di personaggi famosi e no, contemporanei e no. Conduce Francesco Palmieri.

Le nuove frontiere dell'editoria: quale formazione per i diversi profili professionali. Presentazione del Master Editoria proposto da Link Campus University, Eurilink University Press. Intervengono Diego Guida, Stefania Lazzari Celli, Simone Barillari.

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
14.00

Come affronta il mondo editoriale il cambiamento e le continue sfide cui sono sottoposte le società moderne? Quali saranno i profili professionali e le diverse competenze di cui il settore avrà bisogno nell’immediato futuro? A queste domande i relatori e il Master, che qui si presenta, cercheranno di dare una risposta puntando soprattutto sul contatto diretto con quanti, editori, librai e addetti ai lavori stanno sperimentando sul campo.

Dora Celeste Amato, Mimmo Sanmartino, Se d’Autunno nasce una rosa,( Guida)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
14.00

L’enigma del ritorno. Incontro con Michele Ainis, autore di Risa (La nave di Teseo)

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
15.00

Alla notizia della morte della zia Rosa, Diego torna dalla Pianura Padana a Messina, per far visita all’ultimo parente rimastogli, il fratello prete Jacopo. Ma all’arrivo ha una brutta sorpresa: la chiesa del fratello è sparita, anzi: nessuno ricorda che sia mai esistita. Anche la casa di famiglia è tutta diversa da come la ricordava. Tutti i punti fermi della memoria di Diego – persone, luoghi, monumenti, immagini – sono come risucchiati da un collasso storico-emotivo. Diego si metterà alla ricerca di Jacopo, aiutato da una studentessa conosciuta in treno e dal bibliotecario Tano. Ma è solo l’inizio di un vero enigma. Il nuovo romanzo di un famoso costituzionalista. Conduce Natascia Festa

La libertà e la paranoia. Incontro con Claudio Cerasa, autore di Abbasso i tolleranti (Rizzoli)

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
15.00

La libertà e la paranoia. Incontro con Claudio Cerasa, autore di Abbasso i tolleranti (Rizzoli). Conduce Conchita Sannino. Siamo sicuri che sia giusto applicare il principio della tolleranza anche con chi cede alla tentazione della politica del rutto? Dal direttore de “Il Foglio” un pamphlet dissacrante per disfarci degli intolleranti una volta per tutte. La tolleranza costituisce uno dei pilastri della nostra civiltà ed è condizione necessaria per le libertà; ma proprio per questo motivo dobbiamo difenderla anche imparando a non tollerare gli intolleranti, in particolar modo quell’universo paranoico che un pezzo della politica italiana ha scelto di rappresentare. È l’universo in cui tutto si tiene: le scie chimiche, lo sbarco sulla luna messo in scena dalla Cia, i vaccini voluti dalle multinazionali. Quello di Cerasa è un feroce atto d’accusa per ricordarci, in nome della tolleranza, il nostro diritto di non tollerare gli intolleranti. Conduce Conchita Sannino

Luigi Felaco, Undici contando il salto, (Polidoro)

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
15.00

Alberto prova a curare le sue fobie con la psicanalisi; Teresa combatte con la sua mania di calcolare le possibilità; una studentessa affronta la vita politica dei collettivi; Antonio detto Occhi Blu lascia un lavoro illegale per uno peggiore. Perché? Per amore! Undici contando il salto, con una scrittura semplice e spiritosa, ci guida in quattro relazioni che spingono i loro protagonisti a cercare di cambiare sé stessi, con esiti ironici e imprevedibili. Conduce Anna Maria Palmieri

Maria Rosaria Mele, Cirilla Frufru ed il paradiso nel blu, (Kimerik)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
15.00

Cirilla è una comune ragazzina di nove anni che, spaventata da uno scherzo organizzato dal lupo di paese, Riso-riso, cade e batte forte la testa. Comincia così un sogno che la porta in un mondo dove la fantasia si mescola ad una brutta ma attuale realtà… chi ne stabilisce i limiti di confine? Incontrerà bontà e cattiveria, saggezza ed inconsapevolezza, altruismo ed egoismo, umani ed animali, e non per ultimo un orco orribile che farà del male a tutti i bambini catturati e ci proverà anche con lei… aiuto!!! Riuscirà Cirilla a mettersi in salvo? Fermerà l’orco? Rivedrà un giorno la sua famiglia?

Dodici mesi a tavola con una famiglia siciliana. Incontro con Alessandra Pagnotta, Anna Maria Bonaccorso, autrici di Ricette di una famiglia siciliana, (Leima)

Chiostro Open

27 maggio 2018
15.00

Le vicende della famiglia Paternò, viste attraverso lo sguardo ironico e a tratti sarcastico del capofamiglia, don Ciccio, si svolgono nel corso degli anni ’50, fino ad arrivare agli anni delle rivolte studentesche e dei cambiamenti sociali. I racconti del libro sono scanditi da un alternarsi di festività religiose e tradizioni culinarie regionali, nelle quali don Ciccio non rinuncerà mai all’opportunità di mangiare qualcuno dei suoi piatti preferiti, tra cui la cassata siciliana. Conduce Davide Marzi

Un ciclone per Chiara. Incontro con Chiara Francini, autrice di Mia madre non lo deve sapere (Rizzoli)

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
16.00

Tornano Chiara e i protagonisti di Non parlare con la bocca piena, romanzo d’esordio dell’attrice, ed è una storia colorata di madri ingombranti e gravidanze inattese. Tutto pare tranquillo per Chiara: è tornata ad abitare con Federico e le gatte in una casa nuova ma sempre con le fragole di carta che penzolano dal soffitto. Certo, l’immenso babbo Giancarlo non c’è più, ma Angelo, l’altro padre, le abita vicino, come la zia Gertrude, l’amica tatuata Mara Elena e le Supreme. Ma all’improvviso irrompe Eleonora, la madre biologica di Chiara. Lasciata dal facoltoso marito londinese, va a vivere a casa sua. È un ciclone: né Chiara è abituata ad avere una mamma (e men che meno una mamma così) né Eleonora ad avere una figlia. E poi le cose poi si complicano quando Chiara scopre di essere incinta…

Conduce Titta Fiore

Daniele Gambetta, Datacrazia. Politica, cultura algoritmica e conflitti al tempo dei big data, (D editore). Intervengono Paolo Mossetti e Roberto Paura

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
16.00

Se il XIX secolo sarà ricordato come l’inizio dell’età industriale e il XX come il secolo della rivoluzione elettronica, il XXI secolo è destinato ad essere ricordato come il secolo della Datacrazia. Algoritmi e big data stanno radicalmente trasformando l’intera società, in modo tutt’altro che trasparente e lasciando nelle mani di pochi la capacità di controllare la vita democratica dei paesi sviluppati. Quali sono i rischi che corriamo se continuiamo a lasciare troppo spazio agli algoritmi?

Rino Malinconico, Il marxismo e le classi, (Edizioni Melagrana)

Sala biblioteca 2

27 maggio 2018
16.00

Mariacristina Orga, Oggi Spose, (Guida). Intervengono Angela Cortesa, Isabella Bonfiglio, Angela Belardo e Francesco Emilio Borrelli.

Sala Refettorio

27 maggio 2018
16.00

Una storia d’amore e di coraggio con la prefazione di Monica Cirinnà. Un romanzo autobiografico sulla storia d’amore dell’autrice con Angela. Un atto di coraggio pensato in chiave pedagogica per lanciare un potente segnale di incoraggiamento a quanti ancora hanno paura di se stessi e del giudizio degli altri e per celebrare la bellezza dell’amore contro ogni forma di pregiudizio e di omofobia.

Rimettere a posto il passato. Reading per voce narrante e sax con Tony Laudadio, autore di Preludio a un bacio (NNE) e Andrea Renzi

Chiostro Open

27 maggio 2018
16.30

Emanuele è un musicista che suona agli angoli delle strade. Ha rinunciato a ogni affetto e contatto umano, tranne quello di Maria, che lavora in un bar e si prende cura di lui. Un giorno, dopo un’aggressione, Emanuele si risveglia in ospedale e si accorge che la sua apatia è scomparsa: persone e cose brillano di nuova luce, spingendolo ad agire per rimediare agli errori del passato. Molto complicato… Quasi una favola (con finale a sorpresa) fatta di jazz, ricordi e rimpianti e ambientata in una piccola città che assomiglia tanto a Caserta. Da un affermato attore di cinema e teatro, la storia di una rinascita verso una felicità inafferrabile, e comunque capace di dare senso a tutta una vita.

Premio Napoli città libro

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
17.00

Cerimonia di consegna della Prima edizione del premio Napoli Città Libro ad Antonio Spadaro per il volume: Il nuovo mondo di Francesco. Come il Vaticano sta cambiando la politica globale,(Marsilio). Consegna il premio Carlo Verna presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Segue cerimonia di consegna premio al Magnifico Rettore dell’Università Parthenope Alberto Carotenuto, alla Magnifica Rettrice dell’Università degli Studi di Napoli L’Orientale Elda Morlicchio e consegna targa ricordo a Raffele Vacca per i 35 anni di lavoro a favore del “Premio Capri San Michele” per le attività di promozione della cultura.

Storie surreali di uomini e robot. Incontro con Ermanno Cavazzoni, autore di La galassia dei dementi (La nave di Teseo)

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
17.00

Verso l’anno 6.000 avviene la Grande Devastazione: un’invasione aliena ha distrutto le città lasciando dietro solo rovine, un’incredibile onda d’urto ha raso al suolo ogni sporgenza, gli uomini sono decimati e rintanati in case come termitai. Sono sopravvissuti però i sistemi industriali del sottosuolo che continuano a produrre robot intelligenti che provvedono a tutto. La tecnologia governa, gestisce, organizza. Gli uomini sono liberi da ogni occupazione e lasciati al lassismo, all’obesità, a strane manie. I coniugi Vitosi, fra i superstiti, collezionano grucce e oggetti vecchi e s’intrattengono con due robot da compagnia quasi erotica. Ma quando si sparge la voce che i robot immortali che avevano amministrato il nuovo mondo si sono ritirati, offesi dal carico delle incombenze e dalla mancanza di gratitudine, inizia la vera catastrofe… Tra funamboliche citazioni e spassose vicissitudini, una fantascienza ironica e surreale, dove il futuro pare un posto stranamente familiare. Conduce Raffaele Aragona

Vent’anni di lett. Latinoamericana nelle ed. Oèdipus. (Oèdipus). Con Rosa Maria Grillo, Liliana Bellone, Romolo Santoni, Valentina Ripa, Francesco G. Forte

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
17.00

Dagli anni ’90 la casa editrice Oèdipus ha rivolto particolare attenzione alla letteratura e alla saggistica dell’America Latina, con varie collane dedicate: Oèdipus-I.S.L.A A Sud del Rio Grande, Atti Convegni Annuali Centro studi americanistici e Unisa, Ilha da Vera Cruz Documenti e Studi latinoamericani.

Una capitale barocca. Incontro con Nino Leone, La vita quotidiana a Napoli ai tempi di Masaniello, (Polidoro)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
17.00

Torna in libreria il successo da oltre diecimila copie di Nino Leone. In versione aggiornata e con una nuova veste grafica, un suggestivo viaggio nel Seicento, in una città tra le più grandi d’Europa. Percorrendone le strade al tempo di radicali trasformazioni, da modesto borgo di mare a capitale d’Europa alla pari di Parigi. Conducono Titti Marrone e Giuseppe Pesce

John McCabe, Mr. Laurel & Mr. Hardy, (Sagoma). Intervengono due dei curatori del libro, Andrea Ciaffaroni e Benedetto Gemma

Chiostro Open

27 maggio 2018
17.00

Finalmente pubblicato in Italia da Sagoma Editore un libro che ha fatto la storia, l’unica biografia autorizzata di Stanlio e Ollio, quella che li rese immortali. Per la presentazione di questo libro cult i membri dell’associazione “noi siamo le colonne”, che ha contribuito in modo sostanziale alla cura della di questa edizione critica, saranno affiancati da una coppia di comici napoletani, Michele Caputo e Antonio D’Ausilio.

Come ti destabilizzo il pupo. Incontro con Michael Frank, autore di I formidabili Frank (Einaudi)

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
18.00

In una recente intervista, Jonathan Franzen ha dichiarato che il libro che stava regalando più spesso era “il bellissimo libro di Michael Frank”. I personaggi della famiglia Frank sembrano infatti usciti proprio dalla sua penna, oppure da un film di Wes Anderson. E invece sono stati il meraviglioso tormento di un ragazzino confuso, che da adulto ne ha fatto un libro divertentissimo e spiazzante. Questa è la storia vera della sua educazione sentimentale. Michael a otto anni capisce di essere oggetto di una strana attenzione, che lo lusinga e lo affascina, da parte di sua zia Hankie. Eccentrica ed egocentrica sceneggiatrice nella Hollywood anni ’60, la zia gli spiega cosa apprezzare e cosa detestare: Proust sì, Zola no, Matisse grande artista, Pollock un imbrattatele, ecc. Cogli anni il fascino della zia assume aspetti sempre più disturbanti, e il ragazzino deve prenderne le distanze. Frank ha dato vita a una zia Mame dai contorni oscuri, uno dei grandi personaggi della narrativa di oggi. Conduce Antonio Fiore

Dai Sassi nascono libri: 14 anni a Matera tra scritture e letture. Incontro con Cristina Cassar Scalia, autrice di Sabbia Nera (Einaudi). Con Mariateresa Cascino, Maria Paola Romeo e Giuditta Casale. In collaborazione con il Women's Fiction Festival di Matera.

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
18.00

Mentre su Catania piovono le ceneri dell’Etna, nell’ala abbandonata di una vecchia villa signorile, in un montacarichi di cui perfino i proprietari parevano ignorare l’esistenza, viene ritrovato un corpo di donna mummificato. Del caso viene incaricato il vicequestore Giovanna Guarrasi detta Vanina, trentottenne capo della sezione Omicidi. La casa era pressoché abbandonata da quasi mezzo secolo, dopo l’assassinio del padrone e la decisione della vedova di lasciarla. Risalire all’identità della vittima è difficile: ma grazie al fondamentale contributo del commissario in pensione Patané, Vanina arriva a un nome: Maria Cutò, già tenutaria di un rinomato bordello. E tra le ragnatele del tempo si svela una vecchia storia di avidità e rancore che ha trascinato con sé una lunga striscia di sangue.

Il romanzo di Nisida. Incontro con Maurizio de Giovanni, Valeria Parrella, Viola Ardone, Riccardo Brun, Massimiliano Virgilio, coautori di L’ultima prova – il romanzo di Nisida, (Guida)

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
18.00

Il passato è l’unica dimensione del tempo che i ragazzi in carcere possiedono davvero. O, meglio, ne sono posseduti, carichi, spesso, di pesi e ferite troppo forti. Il presente è il non-tempo del carcere che, per quanto pieno di attività, incontri, iniziative, si identifica con i giorni, i mesi, gli anni che si desidera passino in fretta, più in fretta che si può.

Giorgio Coppola e Marco Barone presenta il Graphic Novel FaceBorbon, (Alóς)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
18.00

FaceBorbon è il terzo titolo, freschissimo di stampa, della collana “SanLab graphic novel” che raccoglie storie illustrate a fumetti ispirate alla Cappella Sansevero e al principe Raimondo di Sangro, con lo scopo di avvicinare un pubblico diverso dal solito alla poliedrica personalità del principe. Conduce Pietro Treccagnoli

Tra due fedi. Incontro con Farian Sabahi, autrice di Non legare il cuore, (Solferino)

Chiostro Open

27 maggio 2018
18.00

Farian, neonata, viene battezzata da sua nonna, piemontese, all’insaputa di sua madre (educata nel Cristianesimo) e di suo padre (educato nell’Islam): questo evento che nemmeno può ricordare segnerà tutta la sua vita, incardinando un percorso teso tra diverse appartenenze, tra diverse fedi, che sarà la cifra della sua esistenza.

Narratrici della storia. Incontro con Maria Attanasio, autrice di La ragazza di Marsiglia (Sellerio), Antonella Cilento, autrice di Morfisa o la forma dell’acqua (Mondadori), Elena Janeczek, autrice di La ragazza con la Leica (Guanda), Lia Levi, autrice di Questa sera è già domani (e/o), Antonella Ossorio, autrice di La cura dell’acqua salata (Neri Pozza)

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
19.00

Cinque importanti scrittrici, cinque protagoniste della scena editoriale italiana di questi anni, si confrontano a partire dai loro ultimi romanzi, alcuni dei quali freschissimi di stampa. Tutti questi libri – come molti di quelli che li hanno preceduti – sono accomunati dal particolare interesse delle loro autrici per lo scavo nella storia, quella recente e quella più lontana nel tempo. Quali sono le strategie di lavoro di ciascuna di loro? In che modo riescono a inventare storie servendosi della storia? Come hanno fatto a dare nuova linfa a un modello narrativo che per lungo tempo, anche in virtù delle scelte delle case editrici, è sembrato riguardare più la letteratura commerciale e meno quella “alta”?

Elio Pariota, Comunicazione 4.0. Percorsi di cittadinanza attiva, (Giapeto). Intervengono Enzo Agliardi, Catello Maresca, Rosario Bianco

Sala Biblioteca 1

27 maggio 2018
19.00

Non basta conquistare il sapere, occorre anche saper fare e saper essere, per poter andare lungo le strade della quotidianità, là dove il sapere aiuta a trasformare le difficoltà in opportunità e gli ostacoli in incentivi per la crescita e lo sviluppo. È quello che insegna Elio Pariota con il suo blog, oggi raccolto in volume. Al termine conferimento del Premio Napoli Città Libro al Magnifico Rettore dell’Università Telematica Pegaso Alessandro Bianchi. 

Evento spettacolo: Un posto al sole

Sala Biblioteca 2

27 maggio 2018
19.00

In occasione della cinquemillesima della celebre soap, ne incontriamo alcuni protagonisti tra cui Alberto Rossi, che nella soap interpreta il giornalista Michele Saviani autore di un romanzo che forse diventerà realtà.

E poi… Selfietudine. Incontro con Luca Errico, autore di Selfietudine, (Non solo parole)

Sala Refettorio

27 maggio 2018
19.00

Conducono Raffaele Calafiore, Giancarlo Greca

Incontro con Francesco Bevilacqua, autore di Le fantasticherie del camminatore errante (Rubbettino)

Chiostro Open

27 maggio 2018
19.00

In collaborazione con Sciabaca Festival Soveria Mannelli. Un libro sull’esperienza del camminare nella natura come forme di conoscenza, come erranza, come preghiera. Rigorosamente in forma narrativa. Un libro che si nutre di illustri precedenti da Thoreau a Hesse a Robert Walser. Del resto, Bevilacqua si definisce uno “stanziale errante”. E, proprio come Thoreau o Wordsworth, i quali amavano camminare soprattutto nei dintorni dei luoghi ove abitavano, il suo campo d’azione è rimasto limitato, ai fini narrativi, per lo più alle montagne della sua regione, la Calabria. Che, per fortuna, sono tante, vaste e molto diverse fra loro. E soprattutto poco note. Conduce Mirella Barracco

L’orrore e la vittoria. Incontro con Paolo Malaguti, autore di Prima dell’alba (Neri Pozza). In collaborazione con Salerno Letteratura.

Sala del Capitolo

27 maggio 2018
20.00

Alle 6,30 del 27 febbraio 1931 il telefono sveglia l’ispettore Ottaviano Malossi, ufficiale della Polizia di Stato nella questura di Firenze. Deve recarsi subito alla stazione, c’è di mezzo un morto. A Calenzano, riverso sulla massicciata, infatti, giace il cadavere di un anziano ben vestito, e i documenti nel suo portafoglio svelano generalità da far tremare i polsi: Graziani Andrea, luogotenente generale della milizia volontaria per la sicurezza nazionale. Bisogna far presto, trovare i colpevoli se ve ne sono, e consegnare il corpo dell’eroe agli onori che la patria vuole tributargli. Ma cos’è successo? Graziani si è suicidato oppure qualcuno, prima dell’alba, lo ha spinto giù dal treno? Malossi inizia a scavare tra resistenze, false piste e pressioni dall’alto. In cerca della verità risalirà fino all’ottobre 1917, sulle tracce di un fante testimone silenzioso del disastro di Caporetto e, prima ancora, di una vita di trincea resa intollerabile dai massacri e dal rigore insensato di una gerarchia pronta a far pagare con la fucilazione anche la più banale infrazione del regolamento. Conduce Francesco Durante.

Incontro con Giuseppe Lupo, autore di Gli anni del nostro incanto (Marsilio). In collaborazione con La notte bianca del libro di Potenza.

Sala biblioteca 1

27 maggio 2018
20.00

Uno struggente “romanzo della nazione” sulla storia di una tipica famiglia italiana – padre meridionale, moglie veneta – emigrata nella stagione del boom a Lambrate, nella periferia operaia di Milano. In quella Milano “sbarluscenta” dove il figlio del calzolaio di un paese del profondo Sud, insieme con la moglie parrucchiera, sta costruendo il futuro dei figli, si dipana una vicenda semplice e veramente “di tutti” che non diventa mai un banale “come eravamo”. La fede nel futuro non basterà a risparmiare a quella famiglia gravi lutti e amare sorprese. L’incanto di quegli anni di satelliti, totocalcio e capelloni si spezzerà nella stagione del terrorismo. Resta una foto che ritrae tutta la famiglia in sella a una Vespa. È “ciò che rimane della nostra eternità”. Ed è il pegno che spetta ai sopravvissuti: “riempire il silenzio con le parole, lottare contro il vuoto. Qualcosa si salva”. Conduce Simona Bonito.

La prossima guerra sarà per l’acqua tonica. Reading con musica del Trio Malinconico con Aldo Vigorito al contrabbasso, Stefano Giuliano al sax e Diego De Silva, autore di Superficie (Einaudi), voce narrante.

Chiostro Open

27 maggio 2018
20.00

«Quando sono di buonumore, poi mi passa. Il preservativo si trova sempre nel cassetto del comodino opposto. Sono d’accordo con Baudelaire». Prendete un luogo comune, smontatelo, rovesciatelo, trovategli amici e parenti, coniugi e amanti, nemici e complici. Denunciateli. Poi accostatelo a una battuta, a un aforisma, a un nonsense: accendete la miccia e aspettate. A esplodere sarà la vostra risata. Superficie è un gioco, ma è una sarabanda dell’intelletto. Perché è vero: molti discorsi umani sono irresistibilmente comici, sembrano costruiti solo per iniziare e non andare mai a fondo, grandiosi tentativi di semplificazione impastati in un chiacchiericcio che supera ogni pretesa di profondità per diventare, appunto, superficie.

Laboratori didattici a cura di Associazione articolo 9

Chiostro Lab

27 maggio 2018
dalle 10.00 alle 20.00

Per prenotazioni inviare mail a marketing@napolicittalibro.it

Per poter accedere all’opzione laboratorio, è possibile acquistare sul posto il biglietto dedicato.
E’ necessario verificare la disponibilità di posti prima di procedere all’acquisto. Le comunicazioni riguardo ai laboratori sono gestite tramite la mail indicata.

10:00 -11:00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
11:00 -12:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
12:00 –13:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per dai ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
16:00 -17:00 laboratorio “Spin off” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni (scuola primaria).
17:00 –18:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 3 ai 5 anni (scuola materna).
18:00 –19:00 laboratorio “Alice’ s adventures by underground” indicato per dai ragazzi dai 10 ai 13 anni (scuola secondaria).
19:00 –20:00 laboratorio “Di che segno sei?” indicato per bambini dai 5 ai 10 anni.

I PERCORSI LETTERARI IN ESCLUSIVA PER NAPOLI CITTA’ LIBRO

In collaborazione con l’Associazione Culturale Insolitaguida, il percorso letterario La Napoli
esoterica: un fantasma in ogni vicolo. La visita infine prevede l’ingresso al Salone del Libro.
Data: venerdì 25 maggio, ore 16.00. 
In collaborazione con l’Associazione Culturale Insolitaguida, il percorso letterario I Bastardi di Pizzolfalcone. La visita prevede infine l’ingresso al Salone del Libro.
Data: sabato 26 maggio, ore 16.00. 
In collaborazione con l’Associazione Le Capere – Donne che raccontano Napoli, visita guidata in centro storico attraverso la lettura di poesie, romanzi e saggi. Da Goethe alla Serao, da Pratolini a Petrella. La visita prevede un aperitivo e infine l’ingresso al Salone del Libro.
Data: sabato 26 maggio, ore 16.00. 
In collaborazione con l’Associazione Culturale Insolitaguida, il percorso letterario Matilde
Serao e il Ventre di Napoli. La visita prevede infine l’ingresso al Salone del Libro.
Data: domenica 27 maggio, ore 10.30. 

Acquista ora i biglietti

Acquista i biglietti per Napoli Città Libro tramite Paypal o con carta di credito

Hai bisogno di contattarci?

Utilizza il form per inoltrarci una richiesta di contatto, in poco tempo ti risponderemo.

Accetto le condizioni Privacy Policy ed il trattamento dati (Leggi la Privacy)

I tuoi dati sono protetti e rispettati.