Acquista i biglietti
Acquista biglietti per Napoli Città Libro 2018

Laboratori Didattici

Tra le iniziative di Napoli Città Libro – Salone del Libro e dell’Editoria, una proposta didattica dedicata alla fascia d’età che va dalla prima infanzia alla scuola secondaria di primo grado.
La centralità del libro e delle storie offrono occasioni di approccio ludo didattico attraverso i laboratori orientati al fare artistico come occasione di crescita, conoscenza e sviluppo delle proprie potenzialità.
I laboratori didattici sono a cura dell’Associazione Articolonove, operante nei settori culturale, artistico, educativo, della ricerca e della formazione.Contesto territoriale d’azione: area della Città Metropolitana di Napoli e ambito regionale Campano. Svolge attività culturali a favore dei suoi associati e di terzi,promuovendo la pratica dell’Autorganizzazione degli individui e dell’Esperienza Diretta in quanto strumenti fondamentali di Azione collettiva, Emancipazione individuale e Crescita personale.

Per informazioni sugli orari, consulta il Programma Ufficiale

i Laboratori

DI CHE SEGNO SEI?

Laboratorio per la scuola dell’infanzia (45 minuti)
Raccontare e raccontarsi attraverso segni, di-segni e scarabocchi.

Il segno conserva in maniera duratura la natura dinamica di un gesto,ne è la traccia visiva, diventa forma di un’idea astratta, alfabeto e simbolo, ma è anche espressione del nostro modo di essere.
Attraverso il movimento delle mani, delle braccia, delle gambe, del corpo “tutto”, i partecipanti al laboratorio avranno modo di sperimentare, con scarabocchi e segni grafici, che il segno può essere utilizzato per narrare ed illustrare storie, visioni, fantasie, per raccontarsi e raccontare…

SPIN OFF

Laboratorio per la scuola primaria (45 minuti)
Storie Parallele Immaginate Nelle Opere Fantasiose Famose

Attraverso la ri-scrittura creativa e la ri-elaborazione grafica e “materica” della favola di Cappuccetto Rosso verranno realizzati dei particolari e creativi libri tattili ispirati alla “Favola delle favole” di Bruno Munari.

ALICE' S ADVENTURES BY UNDERGROUND

Laboratorio per la scuola secondaria di primo e secondo grado (60 minuti)

Attraverso la lettura animata del libro “Alice’ s adventures by underground” e l’utilizzo di alcune tecniche di manipolazione artistica della carta, la protagonista di “Alice nel paese delle meraviglie” e il suo fidato compagno di avventure, il coniglio bianco, saranno condotti ed “inseriti” all’interno di ambientazioni e scenari che ripropongono in versione pop-up luoghi e monumenti storici della città di Napoli.

L'associazione Articolonove

L’associazione culturale Articolonove progetta, implementa e attua interventi di promozione, ricerca, tutela, valorizzazione, didattica e formazione nel campo del patrimonio culturale, realizzati per il tramite di corsi, laboratori, visite guidate, conferenze, seminari, mostre, percorsi formativi e di consulenza rivolti a cittadini di qualsiasi età, loro associazioni, enti ed istituzioni.
Metodologia didattica:
La funzione creatrice dell’immaginazione appartiene all’uomo comune così come all’artista: E’ essenziale alla nascita dell’opera d’arte, ma è da noi ritenuta anche condizione “necessaria” della vita quotidiana di tutti.
L’arte sollecita la nostra sensibilità, forma il nostro modo di pensare, immaginare, fare: crea conoscenza del mondo e influenza il modo in cui ciascuno di noi interpreta e vive il mondo stesso. L’arte e le opere d’arte non sono dunque da considerarsi come “semplici” materie da studiare ed imparare, ma come “materiale culturale” dal quale far derivare una didattica “ad hoc” ed un impianto metodologico sulla base dei quali progettare e attivare azioni educative/formative articolate intorno a esperienze laboratoriali, di discussione e confronto, di gioco, di conoscenza, di scoperta e ricerca.
Tutto ciò persegue un preciso fine: aiutare i soggetti in formazione (adulti o bambini che siano) ad osservare il mondo del proprio quotidiano, a reinterpretarlo secondo prospettive inedite, a provare a progettarne piccoli mutamenti/miglioramenti, il tutto grazie ad una visione personale e collettiva nuova, frutto della maggiore curiosità, creatività, libertà che viene naturalmente determinandosi nelle persone dalla loro esperienza di incontro con l’arte: familiarizzare con l’arte significa dunque fornire strumenti intellettivi di osservazione e decodifica del reale presi in prestito dall’arte, ma utilizzabili ben oltre il fine estetico-artistico.
L’opera d’arte diviene così materiale didattico prezioso e insostituibile per sensibilizzare e alfabetizzare all’immaginario e per contribuire, nel contempo, alla formazione di cittadini informati, consapevoli, responsabili e capaci di pensiero critico e propositivo.